Green

Come evitare le dispersioni di calore in casa e controllare i consumi energetici

13 dicembre 2022

Con l’avvicinarsi delle temperature più rigide rendere la casa calda e confortevole è una priorità. Il freddo invernale apre però la strada alle legittime preoccupazioni per i costi dei riscaldamenti, problema sempre più stringente visti i recenti aumenti in bolletta. Come gestire al meglio i consumi energetici?

 

Mantenere una temperatura di casa costante e creare un ambiente confortevole è una necessità presente tutto l’anno. Se durante i mesi estivi è possibile ricorrere a semplici espedienti per ridurre i consumi, allo stesso modo, con le temperature più basse, il risparmio energetico è possibile, in primis evitando dispersioni di calore.

 

Cosa sono le dispersioni di calore e come si verificano

Le dispersioni di calore tra le mura domestiche sono determinate da un inadeguato isolamento dell’abitazione, con la conseguente dispersione termica che non garantisce un riscaldamento uniforme alla casa.  

 

Il calore generato dai sistemi di riscaldamento si muove dall’interno verso l’esterno durante i mesi freddi, mentre in quelli caldi accade l’esatto contrario: riscontrare un elevato livello di dispersione termica in casa significa che esistono dei punti dell’abitazione in cui l’attraversamento del calore avviene con maggiore facilità, creando di conseguenza degli scompensi termici tali da rendere la stanza in questione (particolarmente fredda in inverno e calda/umida in estate.

 

Per evitare un inutile dispendio energetico e ottimizzare il lavoro delle sorgenti di calore è possibile intervenire sotto molti aspetti, isolando le mura, gli infissi e il tetto. Oltre a operazioni più strutturali anche i piccoli accorgimenti possono fare la differenza: ecco quali sono.

 

idraulico regola termosifone

Come isolare la casa dal freddo

Le finestre non adeguatamente isolate rappresentano una delle cause di dispersione termica più comune: questa si verifica soprattutto nel caso di infissi di vecchia data che sarebbe ideale sostituire con soluzioni più moderne e capaci di garantire maggiore comfort e ottimizzazione energetica. 

 

Alla valutazione di interventi migliorativi da effettuare in casa è necessario accompagnare una particolare attenzione tra le mura domestiche, comportamenti capaci di fare la differenza e garantire una casa più calda: in primis è consigliabile tenere ben serrate le finestre e le porte, onde evitare che il calore si disperda tra gli ambienti. Tappeti e paraspifferi, ad esempio, aiutano a trattenere il calore e a mantenere stabile la temperatura interna.

Un altro accorgimento indispensabile è quello di tenere le fonti di calore sgombre: ad esempio, per non ridurne la capacità termica, è possibile impiegare un pannello termoriflettente. Posizionato tra la parete ed il radiatore permette di espandere l’aria calda nella stanza evitando che si disperda nei muri. 

 

Particolare attenzione va dedicata anche alle pareti, anch’esse responsabili delle dispersioni di calore che si verificano in casa: per isolarle correttamente il cappotto termico è la soluzione più efficace. Si tratta di un tipo di intervento di coibentazione termica di un edificio che limita la dispersione di calore nelle abitazioni con l’ausilio di pannelli isolanti installati sulla superficie esterna delle pareti perimetrali dell’edificio.

 

La corretta gestione del calore in casa, oltre a migliorare il livello di comfort di tutto l’edificio, riduce sensibilmente i consumi e gli sprechi: un obiettivo raggiungibile attraverso le numerose proposte di Iren Smart Solutions, la società del Gruppo Iren che offre soluzioni integrate e personalizzate per l’efficienza energetica rivolte a Imprese e Terziario, Condomini, Pubblica Amministrazione, enti no profit e assistenziali. Ecco cosa prevedono.

 

Le soluzioni di Iren Smart Solutions per la corretta gestione del calore 

Iren Smart Solutions propone prodotti e servizi per la gestione ottimizzata degli impianti termici che operano secondo i principi di comfort abitativo, sicurezza, adeguamento normativo, risparmio energetico e sostenibilità ambientale: tra questi la riqualificazione energetica della centrale termica (progettazione, fornitura, installazione, collaudo), la conduzione e manutenzione funzionale degli impianti e le opere di adeguamento alle normative di sicurezza.

 

Inoltre, con l’offerta chiavi in mano per i servizi legati alla gestione del calore, è possibile realizzare soluzioni personalizzate e adatte a esigenze diverse.

 

Il servizio, che rientra a pieno regime nelle attività di riqualificazione energetica, garantisce importanti vantaggi come il monitoraggio delle prestazioni energetiche, l’accesso agli incentivi fiscali e il calo dei consumi e dell’impatto sull’ambiente. In questo modo l’efficienza energetica viene concretizzata in modo diverso e a seconda dei reali bisogni delle persone.

Potrebbe interessarti

Green
Iren al Salone del libro di Torino per "immaginare il Futuro del nostro Pianeta"
Ventidue carte dei tarocchi che descrivono un mondo sostenibile e uno di catastrofi naturali: l’idea di Iren al Salone del Libro.
Green
Con Jazz Festival e Iren, la musica arriva nell'impianto The Heat Garden
Un concerto di musica jazz dentro al progetto architettonico di storage e teleriscaldamento di Torino.
Green
Giornata mondiale della Terra, le attività di Iren all’evento torinese
Un giorno dedicato alla valorizzazione della Terra, nel segno della sostenibilità e della transizione ecologica.
Green
Il Car sharing di quartiere arriva a Reggio Emilia
La mobilità sostenibile al centro del progetto dell’auto condivisa: il lavoro comune di cittadini, Comune e aziende private.
Green
A Reggio Emilia nuovi spazi dedicati all'educazione ambientale, a farne parte anche il centro di riciclaggio
Le stanze dell’ex Caffarri come luogo di sensibilizzazione alla sostenibilità, tra innovazione, dottorati e materiali di scarto recuperati.
Green
I temi che hanno contraddistinto “Terra”, la rassegna dedicata alla sostenibilità al TEDX di Reggio Emilia
Le testimonianze degli esperti hanno condotto il pubblico verso la conoscenza di diversi aspetti dello sviluppo sostenibile: ecco come è andata.