Gli obiettivi, la ratio e i principi

Il Gruppo Iren S.p.A. attribuisce grande importanza alla comunicazione continua, aperta e trasparente con la generalità degli Azionisti, degli Investitori e gli altri Operatori di Mercato.

Il confronto, il dialogo e l’ascolto rappresentano elementi cardine per la creazione di valore, nel medio-lungo termine. Tale modus operandi contribuisce da una parte a migliorare la comprensione delle strategie e le attività del Gruppo Iren, incentivando l’impegno di lungo termine, e dall’altra permette alla Società di raccogliere elementi utili a indirizzare le decisioni e i piani d’azione, garantendo elevati standard di governance.

 

Al fine di promuovere un dialogo sempre più aperto con tutti i suoi Azionisti e Investitori, il Consiglio di Amministrazione di Iren ha approvato la Politica per la gestione del Dialogo con la generalità degli Azionisti e degli Investitori, in ossequio a quanto previsto dall’art. 1, Principio IV e Raccomandazione 3, del nuovo Codice di Corporate Governance del Comitato italiano per la Corporate Governance (“Codice di Corporate Governance”), al quale la Società ha aderito.

 

La Politica disciplina il dialogo extra-assembleare tra il Consiglio di Amministrazione e i rappresentanti degli Azionisti e degli Investitori e ne definisce i principi, le regole e le modalità di svolgimento, individuando i destinatari, gli interlocutori, gli argomenti oggetto di discussione (visualizza il PDF per maggiori informazioni), le tempistiche e i canali di interazione.

 

La Politica è ispirata dai seguenti principi:

 

  • i principi di trasparenza, correttezza, puntualità e tempestività delle informazioni fornite nell’ambito del Dialogo, in base ai quali le informazioni fornite devono essere chiare, complete, corrette, veritiere e non fuorvianti, consentendo agli investitori di sviluppare una valutazione informata di Iren;
  • il principio di parità di trattamento degli Azionisti;
  • il principio dell’efficacia.

      

Processo di attivazione e svolgimento del dialogo

 

I soggetti coinvolti nella Politica di dialogo sono molteplici. Il Consiglio di Amministrazione, oltre ad approvare la Politica e i suoi aggiornamenti, promuove il Dialogo e ne monitora l’efficacia.

 

Il Direttore Amministrazione, Finanza e Controllo (CFO) della Società, cui fanno capo le attività afferenti a Investor Relations (IR), invece, viene individuato come Punto di Contatto ai fini della Politica. Di conseguenza, per attivare forme di Dialogo è necessario che Azionisti, Investitori o chiunque dei Destinatari facciano richiesta scritta alla CFO, ai seguenti indirizzi e-mail: anna.tanganelli@gruppoiren.it e investor@gruppoiren.it

Le richieste di Dialogo potranno essere rivolte a uno dei tre Amministratori Responsabili (Amministratore Delegato, Presidente e Vicepresidente), in funzione dell’argomento oggetto di engagement.

 

Il CFO o, per esso, la Funzione IR, raccoglie le Richieste di Dialogo e ne valuta preliminarmente la pertinenza sulla base degli argomenti indicati al precedente par. 3, con il supporto delle Funzioni aziendali competenti per materia.

Le richieste non coerenti con le finalità e i principi ispiratori della Politica di Dialogo di Iren, non sono prese in considerazione.

Nel caso in cui il/gli Amministratore/i Responsabile/i – previo coinvolgimento del Consiglio di Amministrazione – decida/no di rifiutare una Richiesta di Engagement, il CFO o, per esso, la Funzione IR che al medesimo riporta comunicherà per iscritto ai soggetti richiedenti le ragioni del rifiuto.

 Politica per la gestione del dialogo con gli Azionisti