Acqua

EU-DREAM e ReBioCycle, i progetti in partnership con Iren finanziati dalla Commissione europea

8 marzo 2024

Generare un impatto minore sugli ecosistemi e ridurre l’inquinamento attraverso il riciclo delle bioplastiche, attualmente definite come inquinanti da COREPLA, il consorzio di filiera per il riciclaggio delle plastiche: con questo obiettivo il Gruppo Iren coniuga  innovazione e ricerca attraverso i progetti ReBioCycle, per lo sviluppo di modelli innovativi di recupero delle bioplastiche ed EU-DREAM, per l’integrazione dell’IA nella domotica.

 

I due lavori di ricerca, di cui Iren è partner, sono stati selezionati dalla Commissione europea tra quelli che riceveranno un finanziamento – pari a oltre 10 milioni di euro -  utile a progredire sui temi della sostenibilità energetica ed economia circolare: la cooperazione nell’ambito di progetti europei conferma il ruolo da protagonista del Gruppo nello sviluppo di nuove tecnologie e contribuisce al confronto e dialogo con le imprese internazionali. Ecco cosa prevedono i progetti finanziati.

 

intelligenza artificiale

ReBioCycle, il braccio robotico che seleziona le bioplastiche

L’obiettivo del progetto ReBioCycle “Recycling bio-based plastics increasing sorting and recycled content (upcycling)” è dimostrare la circolarità delle bioplastiche, valorizzandole tramite diversi processi di recupero di materia e ottenendo nuovi oggetti e imballi.

 

Il progetto sarà strutturato in varie fasi, per una durata di sperimentazione di 48 mesi:

 

1.     raccolta e separazione delle bioplastiche tramite selezione del flusso di rifiuti;

2.     riciclaggio di polimeri attraverso processi meccanici, chimici, enzimatici e microbici, per

3.     riottenere dei monomeri ad alto grado di purezza;

4.     validazione del processo di repolimerizzazione dei prodotti ottenuti dal recupero;

5.     valutazione dell’impatto tecnico-economico, ambientale e sociale.

ReBioCycle rappresenta anche un’opportunità per testare la capacità dell’Intelligenza Artificiale (IA) di controllare un braccio robotico avente  compito di selezionare meccanicamente specifici polimeri dal flusso di plastica: partendo dalla selezione delle bioplastiche si potrà valutare in futuro l’applicazione di questo processo anche ad altri tipi di polimeri. È stata già presa la decisione di adottare tale braccio nel nuovo impianto di riciclo plastiche di Borgaro Torinese. Qui dei selettori ottici, governati da algoritmi di intelligenza artificiale per il riconoscimento di immagini, controlleranno un braccio robotico per separare le bioplastiche dagli altri rifiuti plastici per poi avviarle al riciclo.

 

In questo modo il progetto risponde al suo obiettivo quello di dimostrare che le bioplastiche, oggi considerate inquinanti, possono essere riciclate all’infinito ed essere reimpiegate come materia prima seconda.

EU-DREAM, l’Intelligenza artificiale al servizio dell’ambiente

Il Gruppo Iren è partner anche di EU-DREAM, altro progetto selezionato dal programma Horizon Europe: l’acronimo (Effective Uptake of Digital Services to Repower European Consumers and Communities as Active Participants in Energy Transition and Markets) ne spiega anche gli obiettivi, ossia sperimentare l’utilizzo di dispositivi e strumenti di domotica,regolabili da remoto con algoritmi di intelligenza artificiale, al fine di massimizzare l’autoconsumo di energia prodotta da fonti rinnovabili e facilitare l’immissione in rete delle stesse attraverso logiche di demand-response.

Il progetto durerà 42 mesi e vedrà l’allestimento di 6 Living Lab in altrettanti Paesi europei, finalizzati a tale attività. Il Gruppo Iren lavorerà principalmente sul Living Lab Italiano insieme a organismi di ricerca e università del territorio per realizzare un’area in cui testare elettrodomestici, colonnine di ricarica delle auto elettriche e impianti fotovoltaici, al fine di analizzare la loro flessibilità, interoperabilità, governabilità da remoto e usability per il consumatore. Innovazione e sinergie internazionali per un obiettivo comune: rendere semplice lo sviluppo sostenibile con l’utilizzo della tecnologia.

Innovazione e ricerca al centro delle attività di Iren

Generare idee per migliorare il domani. Con questo obiettivo l’innovazione tecnologica è al centro delle scelte strategiche del Gruppo Iren e guida la definizione dei prodotti e servizi proposti a clienti e cittadini. I processi di innovazione vengono gestiti secondo un modello di open innovation e attraverso proficue collaborazioni con Università, Centri di Ricerca, Poli d’innovazione e Startup ad alto potenziale. Sinergie che permettono al Gruppo Iren di essere attivo su progetti diversi e riguardanti più settore di interesse, con un approccio multidisciplinare che unisce conoscenze e competenze: puoi conoscere qui tutti i progetti.

L'articolo ti è piaciuto?
Ricevi la newsletter o iscriviti al canale Whatsapp!

Ricevi mensilmente la newsletter Everyday direttamente su Linkedin o ricevi aggiornamenti settimanali su Whatsapp: sarai aggiornato sulle ultime novità in tema di innovazione, economia circolare, scenari climatici e sfide legate alla sostenibilità. 

Potrebbe interessarti

Green
Iren a Biennale Tecnologia per costruire “utopie realiste”, nel segno della sostenibilità
Il Gruppo sponsor dell’evento che mette al centro il rapporto tra tecnologia e società per costruire mondi muovi: ecco quali sono state le iniziative curate da Iren.
Green
Diffondere la cultura della sostenibilità attraverso l’arte: chi sono i vincitori di “Cabine d’artista”
Annunciati i vincitori del bando, promosso da IRETI, società del Gruppo Iren, e dalla Città di Torino, per raccontare i valori e le sfide della sostenibilità per la città.
Green
Iren vince il Premio Top Utility 2024
Un riconoscimento concreto dell’impegno del Gruppo nei servizi offerti ai territori e nella lungimiranza delle sue scelte strategiche.
Green
Iren e Altamin, un patto per il futuro energetico sostenibile
Sei licenze esplorative per il recupero di litio e potenzialmente di altri minerali strategici dalle salamoie geotermiche: ecco cosa prevede l’accordo.
Green
Il Gruppo Iren si aggiudica il Premio: Top Utility 2024
Giunta alla sua dodicesima edizione, Il Gruppo Iren si è aggiudicato il premio Top Utility Assoluto 2024 nell’ambito del convegno “Le utility, governare le complessità”, organizzato da ALTHESYS Strategic Consultants.