Green

R come RAEE: cosa sono e come si riciclano

28 ottobre 2023

Dalle televisioni ai frigoriferi, i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) sono quei rifiuti derivanti da apparecchiature elettriche o elettroniche che sono diventate obsolete, difettose o fuori uso.

 

Questi possono includere una vasta gamma di dispositivi, come computer, telefoni cellulari, elettrodomestici, televisori e dispositivi di illuminazione: a causa della rapida evoluzione della tecnologia, la generazione di RAEE è in costante aumento e per questo motivo riciclarli correttamente assume ancora più importanza poiché da essi si possono recuperare materie prime molto preziose come rame, ferro, argento, oro e piombo. Ecco come riciclarli e quali sono i vantaggi.

Come si riciclano i RAEE e quali sono i vantaggi

 

Il riciclo dei RAEE, oltre a doversi muovere in sinergia con l’impegno per diminuirne la produzione, necessita di precisi passaggi:

 

  • Raccolta: i RAEE vengono raccolti da centri di raccolta dedicati o attraverso programmi di ritiro organizzati dalle autorità locali o dalle aziende (per esempio puoi cercare i centri di raccolta RAEE nei territori serviti dal Gruppo Iren dall’apposita funzione sull’app Iren Ambiente).
  • Smontaggio: le apparecchiature vengono smontate in componenti più piccoli. I dispositivi possono essere separati in parti come circuiti stampati, batterie, plastica, vetro e metalli.
  • Riciclo dei materiali: i materiali separati vengono inviati a impianti di riciclo specializzati. Ad esempio, i metalli possono essere fusi e riciclati, le plastiche possono essere lavorate per produrre nuovi materiali, e così via.
  • Disposizione sicura: i residui che non possono essere riciclati vengono smaltiti in modo sicuro, evitando l'inquinamento ambientale.


Riciclare correttamente i RAEE permette di usufruire di tutti i loro benefici “nascosti”: questa particolare tipologia di rifiuti, infatti, contiene materiale prezioso poiché le apparecchiature elettriche ed elettroniche sono costituite da rame, alluminio, oro e argento. Componenti che possono essere riutilizzate senza esigenza di nuove estrazioni (puoi approfondire la tematica consultando il report che Gruppo Iren ha realizzato insieme ad Ambrosetti su questa materia).

 

Numerosi vantaggi si registrano anche sul fronte della prevenzione dell'Inquinamento: se i RAEE vengono smaltiti impropriamente possono rilasciare sostanze chimiche nocive nell'ambiente causando inquinamento del suolo e dell'acqua. Il riciclo, invece, riduce il rischio di contaminazione ambientale e promuove la gestione responsabile dei rifiuti.

Nell’ottica di riduzione degli scarti, i benefici sono allo stesso evidenti e ben perseguibili: in linea con i principi dell'economia circolare, riciclare i RAEE evita di gettare intere apparecchiature estraendone i componenti riutilizzabili e smaltendone in modo sicuro quelli non recuperabili.

 

rifiuti elettronici

Riciclo RAEE, il virtuoso esempio dell’impianto di Volpiano 

Innovazione e tecnologia avanzata permettono di ottimizzare il riciclo dei RAEE: un esempio virtuoso è rappresentato dall’impianto Iren di Volpiano. Denominato Impianto Trattamento Beni Durevoli, sorge nel torinese e si estende su un’area di 12.000 m² con una potenzialità operativa annuale di trattamento di 22.000 tonnellate.

 

 

Qui i Raee possano essere sottoposti a bonifica dalle componenti pericolose e a specifici trattamenti di smontaggio o demolizione, con recupero delle materie prime.

 

Le linee produttive sono quattro e sono divise in base alla tipologia di apparecchiature trattate: frigoriferi, congelatori, condizionatori; lavatrici e lavastoviglie; televisori e monitor; stampanti, fotocopiatrici, PC e piccoli elettrodomestici.

 

Inoltre, grazie alla sinergia tra Iren e Hiro Robotics, il sito dispone di una linea robotica semi-automatizzata che fa uso di sistemi di visione intelligente per il trattamento di  TV e monitor di tipo Flat Panel Display (FPD), ossia apparecchiature a schermo piatto. Con l’uso dei robot collaborativi che faclitano la svitatura di alcune parti dell’apparecchio, il processo di trattamento dei RAEE diventa più snello e permette di destinare maggiori quantità di rifiuti al riciclo.  

Con il medesimo obiettivo di trasformare i rifiuti elettronici in metalli preziosi, il Gruppo Iren si amplia anche in Toscana dove, attraverso la propria controllata Iren Ambiente, realizzerà il primo impianto in Italia per l’estrazione, la selezione e il recupero dei metalli preziosi presenti all’interno di schede elettroniche RAEE. La struttura sorgerà precisamente nel comune di Terranuova Bracciolini, in provincia di Arezzo, e garantirà un bassissimo impatto ambientale attraverso gli alti livelli di efficienza dei suoi procedimenti industriali.

 

 

 

L'articolo ti è piaciuto?
Iscriviti alla newsletter!

Ricevi mensilmente la newsletter Everyday direttamente su Linkedin: sarai aggiornato sulle ultime novità in tema di innovazione, economia circolare, scenari climatici e sfide legate alla sostenibilità

Potrebbe interessarti

Green

Il Gruppo Iren si aggiudica il Premio: Top Utility 2024

Giunta alla sua dodicesima edizione, Il Gruppo Iren si è aggiudicato il premio Top Utility Assoluto 2024 nell’ambito del convegno “Le utility, governare le complessità”, organizzato da ALTHESYS Strategic Consultants.
Green

Grattacielo di Reggio Emilia, conclusi i lavori di riqualificazione: la nuova vita dell’edificio simbolo

Il progetto ha riguardato interventi strutturali locali e di efficientamento energetico, nel segno della sostenibilità.
Energia

La squadra Iren corre con “Just The Woman I Am” a supporto della ricerca contro il cancro

L'obiettivo comune è raccogliere fondi per la ricerca contro il cancro attraverso una corsa/camminata di 5 km non competitiva.
Energia

A Torino due nuove cabine primarie contro i black-out

Le due cabine primarie si aggiungeranno alle undici già presenti in città grazie a un investimento di 47 milioni di euro.
Green

Recupero RAEE a basso impatto ambientale: Iren realizza in Valdarno il primo impianto con processo idrometallurgico

Ogni anno, l'impianto produrrà oltre 200 kg di oro e altrettanti di argento, rame e palladio.
Innovazione

App Iren Ambiente, sostenibilità a portata di tap

Tutti i servizi e le funzionalità dell’app che consente di mettere in atto la sostenibilità nelle azioni quotidiane.