Innovazione

Sviluppo sostenibile e inclusivo: Iren aderisce alla campagna InspirinGirls di Valore D

12 marzo 2023

Seguire le proprie ambizioni senza porsi limiti o lasciarsi frenare dagli stereotipi che per troppo tempo hanno condizionato le singole scelte: è questo il fulcro del progetto InspirinGirls, fondato dall’avvocata inglese Miriam González Durántez e oggi attivo in 24 Paesi.

 

Promosso nel nostro Paese da Valore D, la prima associazione di imprese che incoraggia l’equilibrio di genere e una cultura inclusiva, l’iniziativa InspirinGirls è sostenuta dal Gruppo Iren per abbattere i pregiudizi di genere che considerano le materie tecnico-scientifiche una prerogativa degli uomini.


Una falsa convinzione che alimenta il gender gap nelle discpline Stem, un settore chiave per il futuro: in Italia, infatti, le ragazze che scelgono un indirizzo di studi in questo ambito sono solo il 19%.

 

Il progetto prevede che donne volontarie provenienti da settori e professioni diverse condividano con i ragazzi delle scuole medie la propria esperienza professionale e di vita: nelle prossime settimane 9 role model del Gruppo Iren parteciperanno agli incontri per raccontare il proprio lavoro, facilitare il processo di orientamento professionale e creare un ponte tra la scuola e il futuro nel mondo dell’occupazione, abbattendo gli stereotipi di genere. 

 

InspirinGirls, per un futuro senza stereotipi di genere 

La campagna InspirinGirls promossa da Valore D è arrivata in Italia nel 2017 incontrando nel corso degli anni circa 36mila giovani in tutta Italia con lo scopo di portare avanti un preciso messaggio: supportare e costruire attivamente lo sviluppo inclusivo, partendo dalla scuola come luogo privilegiato per promuovere il cambiamento culturale necessario.

 

Come emerge da una ricerca svolta da Accenture nel 201, il 57% degli insegnanti e il 52% dei genitori ammette di avere degli stereotipi di genere inconsapevoli. Già a sei anni i bambini classificano le attività come maschili e femminili.

 

Per invertire la rotta Valore D porta in classe le role model, donne a cui ispirarsi perché la determinazione con cui hanno perseguito le loro aspirazioni possono motivare le ragazze a diventare chi vorrebbero essere, a non porsi limiti nella definizione del proprio percorso e pensare al futuro in grande.

 

Tante professioniste, scienziate, sportive e manager hanno raccontato la propria storia agli alunni e hanno spronato ragazze e ragazzi a non precludersi nulla, insegnando loro che mai devono lasciarsi influenzare dai pregiudizi e limitare la propria libertà definendo il proprio percorso in base alle ambizioni. 

Anche grazie alle testimonianze delle professioniste Iren, InspirinGirls comunica alle nuove generazioni che costruire un futuro inclusivo non è solo un obiettivo a lungo termine ma un traguardo quotidiano da mettere a segno nelle proprie scelte. Dalla scuola all’ambito professionale, immaginare la propria crescita senza stereotipi non deve essere un tabù.

 

ingegnera Iren di spalle con pettorina e caschetto in corridoio di uffici

Parità di genere e inclusività, valori fondanti per Iren

 

Far crescere le competenze in modo trasversale e superare ogni tipo di barriera nei processi di crescita professionale e manageriale, sostenendo la parità di genere: è questo il focus che guida il lavoro del Gruppo Iren, radicato nella valorizzazione della diversità.

Un valore fondante in linea con gli obiettivi stabiliti in materia di diversità e inclusione dal Piano Industriale@2030 che pone particolare attenzione al personale femminile e alla sua presenza negli organici del Gruppo. “Parità di genere e inclusività sono valori su cui basiamo presente e futuro del Gruppo” ha dichiarato Gianni Vittorio Armani, Amministratore Delegato e Direttore Generale Iren, commentando l’inclusione della multi-utility nel Gender-Equality Index (GEI) di Bloomberg. L’indice internazionale che misura l’uguaglianza di genere nelle aziende coinvolge Iren per il terzo anno consecutivo: un riconoscimento che si espleta nella quotidianità come testimoniano le politiche di diversity del Gruppo, indirizzate verso la non discriminazione in fase di selezione e sulla valorizzazione delle competenze.

 

Una linea di indirizzo che ha fatto la differenza anche nel piano assunzioni Iren: nel 2022 sono state assunte 1.291 nuovi persone, delle quali il 26% sono donne e il 40% ha meno di 30 anni. Dati concreti che testimoniano come, costruire oggi il domani sostenibile e inclusivo, sia concretamente possibile. 

Potrebbe interessarti

Green
Iren Riceve il Premio “PIMBY Green 2024” per il Progetto "The Heat Garden"
The Heat Garden rappresenta un nuovo modo di concepire l'energia, combinando risorse rinnovabili con un miglioramento dell'efficienza energetica.
Green
Iren luce gas e servizi inaugura un nuovo impianto sportivo nel cuore di Genova
La creazione del nuovo impianto sportivo di Valletta Cambiaso si inserisce in un più ampio progetto volto a migliorare gli impianti sportivi di Genova, portando benefici duraturi alla comunità.
Green
Transizione ecologica e crescita sostenibile, la visione strategica di Iren nell’aggiornamento del Piano industriale 2024-2030
L'aggiornamento del piano industriale di Iren prevede investimenti lordi per 8,2 miliardi di euro, con il 60% destinato a investimenti di sviluppo e il 40% a mantenimento.
Green
Iren sponsor di CinemAmbiente, ambiente e clima al centro del racconto cinematografico
Quest’anno sono ben 76 i film presentati da 27 Paesi, in rappresentanza di 4 continenti. Ecco quali sono i temi.
Green
The Heat Garden: un'eccellenza di innovazione e sostenibilità all'Open House Torino
Quest'anno l'evento ha incluso oltre 150 edifici e 12 tour gratuiti, coinvolgendo anche l’impianto Iren esempio di innovazione e sostenibilità.
Green
Il presidente Iren Luca Dal Fabbro premiato come Top Manager
“Le multiutility hanno un ruolo essenziale in questo Paese ed è bene ricordarlo” ha commentato Dal Fabbro ritirando il premio.