Green

Il valore del capitale umano, le nuove assunzioni di Iren nel 2022 e gli obiettivi 2030

17 febbraio 2023

Non solo risorse umane, ma un vero e proprio investimento strategico. Per costruire ogni giorno il domani sostenibile le persone sono un capitale fondamentale per Iren, come dimostra la certificazione Top Employers 2023 conseguita dal Gruppo. Si tratta dell’ente certificatore globale delle eccellenze nell’ambito delle risorse umane che dal 2007, attraverso il suo programma di certificazione, analizza e valuta l’ambiente di lavoro delle aziende che decidono di partecipare analizzandole in benchmark con le altre imprese del settore di appartenenza. Il riconoscimento ottenuto conferma come la crescita e la valorizzazione dei collaboratori, anche sotto il profilo della diversità e dell’inclusione, siano per Iren irrinunciabili insieme alla salute e alla sicurezza.

 

L’orizzonte valoriale del piano assunzioni di Iren si muove in continuità con gli obiettivi già annunciati dal Piano industriale@2030: ben 4000 gli ingressi di nuovi lavoratori programmati dal Gruppo, un’opportunità concreta per operare nell’ambito dei green jobs protagonisti di un’accelerazione significativa nel mondo professionale attuale e del futuro. 

 

Ingegnera al lavoro con caschetto all'interno di impianto Iren

I numeri delle nuove assunzioni nel 2022

Come dichiarato da Gianni Vittorio Armani, amministratore delegato e direttore generale del Gruppo Iren, nel 2022 sono state assunte 1.291 nuovi persone, delle quali il 26% sono donne e il 40% ha meno di 30 anni. Considerata la grande varietà dei servizi erogati sui territori, i profili professionali inseriti riguardano numerosi ambiti, da quello operaio a tecnico, dall'impiegatizio al manageriale. 

 

II 26% delle nuove assunzioni a tempo indeterminato è di genere femminile e questo rappresenta un dato particolarmente significativo se si pensa alle caratteristiche prettamente operative e “labour intensive” (letteralmente, 'ad alta intensità di manodopera') di molte delle attività svolte. Il 25% dei neoassunti è laureato, a conferma dell’attenzione particolare che il Gruppo dedica ai talenti accademici: il contest Your Talent is Different lanciato nel 2022 dal Gruppo Iren in collaborazione con il Politecnico di Torino ad esempio è stata l’occasione per individuare fra giovani laureati e studenti i migliori talenti da inserire nella Direzione Rinnovabili del Gruppo e dare così ulteriore seguito ai progetti di sviluppo tracciati dal Piano Industriale@2030 nell’ambito delle energie rinnovabili.

 

Non solo, con il premio ESG Challenge dello scorso dicembre Iren ha premiato le 10 migliori tesi triennali o magistrali che hanno trattato il tema della sostenibilità e delle sfide ESG (Environmental, Social and Governance). Un ponte tra università e lavoro, in linea con gli obiettivi del Gruppo: ricercare nuovi talenti da integrare in un nuovo modello di sviluppo sostenibile.

 

Gli obiettivi 2030, un grande piano di assunzioni

Il piano di assunzioni inaugurato da Iren si muove in continuità con gli obiettivi stabiliti dal Piano Industriale@2030 del Gruppo che prevede l'inserimento di 4000 nuove figure professionali nei diversi ambiti, raggiungendo gli obiettivi SDGs in materia di diversità e inclusione.

 

Non solo obiettivi numerici ma anche valoriali, capaci di mettere al centro le persone e la loro crescita: per questo motivo, tra le principali iniziative intraprese nello sviluppo delle carriere in Iren, spiccano la valorizzazione e re-skill delle competenze interne; la cura e la sicurezza delle persone; le politiche per diversità e inclusione. Iniziative che confermano la priorità del Gruppo di dare valore alle persone. Tutti i giorni in azienda sono presenti cinque generazioni, con una popolazione aziendale che conta circa 10.500 persone. Per questo motivo le politiche di inclusione del Gruppo sono attive su più fronti, così da favorire il dialogo e mescolare le differenti esperienze e competenze con le esigenze interne di skilling e reskilling assorbendo qualità tecniche in diversi campi, dal digitale alla chimica dei materiali. Oltre alle nuove assunzioni, anche la formazione continua: entro il 2030 Iren ha l’obiettivo di raggiungere 30 ore di formazione in media pro capite, al fine di continuare a stimolare la crescita individuale e diffondere la cultura aziendale. Costruire una comunità aziendale di cui ogni persona si senta parte: così il Gruppo agisce in direzione del domani sostenibile. 

Potrebbe interessarti

Green
Iren Riceve il Premio “PIMBY Green 2024” per il Progetto "The Heat Garden"
The Heat Garden rappresenta un nuovo modo di concepire l'energia, combinando risorse rinnovabili con un miglioramento dell'efficienza energetica.
Green
Iren luce gas e servizi inaugura un nuovo impianto sportivo nel cuore di Genova
La creazione del nuovo impianto sportivo di Valletta Cambiaso si inserisce in un più ampio progetto volto a migliorare gli impianti sportivi di Genova, portando benefici duraturi alla comunità.
Green
Transizione ecologica e crescita sostenibile, la visione strategica di Iren nell’aggiornamento del Piano industriale 2024-2030
L'aggiornamento del piano industriale di Iren prevede investimenti lordi per 8,2 miliardi di euro, con il 60% destinato a investimenti di sviluppo e il 40% a mantenimento.
Green
Iren sponsor di CinemAmbiente, ambiente e clima al centro del racconto cinematografico
Quest’anno sono ben 76 i film presentati da 27 Paesi, in rappresentanza di 4 continenti. Ecco quali sono i temi.
Green
The Heat Garden: un'eccellenza di innovazione e sostenibilità all'Open House Torino
Quest'anno l'evento ha incluso oltre 150 edifici e 12 tour gratuiti, coinvolgendo anche l’impianto Iren esempio di innovazione e sostenibilità.
Green
Il presidente Iren Luca Dal Fabbro premiato come Top Manager
“Le multiutility hanno un ruolo essenziale in questo Paese ed è bene ricordarlo” ha commentato Dal Fabbro ritirando il premio.