Green

Inaugurato il quinto centro raccolta rifiuti a Parma: innovazione ed efficienza per il territorio

2 maggio 2023

Raccogliere sempre meglio, puntando a ridurre alla fonte la produzione di rifiuti: è questa la priorità all’interno del ciclo integrato dei rifiuti di Iren Ambiente. Con 246 centri di raccolta, il Gruppo garantisce un servizio capillare di conferimento gratuito di tutti i materiali recuperabili, i rifiuti urbani pericolosi e i rifiuti ingombranti, che va a integrare i tradizionali servizi di raccolta stradale e domiciliare.

 

Per facilitare ulteriormente la raccolta differenziata ai cittadini a Parma è stato inaugurato un innovativo centro di raccolta: il taglio del nastro, avvenuto lo scorso 27 aprile, ha ufficialmente avviato le attività del quinto centro di raccolta della città. 

taglio del nastro al nuovo centro di raccolta di Parma

Il nuovo centro di raccolta rifiuti a Parma

Collocato in via Manara, il nuovo centro di raccolta rifiuti a Parma garantisce il servizio a una zona non ancora coperta: si aggiunge agli altri quattro presenti in città - in via Bonomi, via Barbacini, via Lazio e largo Simonini – rendendo ancora più agevole la raccolta differenziata.

 

Le principali tipologie di rifiuti conferibili nel centro di raccolta di strada Manara sono: ferro, legno, sfalci e vegetale, ingombranti, inerti, pneumatici, carta e cartone, plastica, abiti usati e RUP – Rifiuti urbani pericolosi come olii, pile, vernici, solventi, batterie farmaci ed anche RAEE - Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. I rifiuti vengono raccolti all’interno di contenitori o cassoni scarrabili. 

 

L’obiettivo, come ha sottolineato Gianluca Borghi, Assessore alle Politiche di Sostenibilità Ambientale, Energetica e alla Mobilità del Comune di Parma, è “avvicinare i servizi alle persone, ridurre gli spostamenti, dare l'accesso con criteri di flessibilità sono importanti obiettivi nella lotta all'abbandono". Prevenire l’abbandono è un tema strategico non solo per il comune di Parma, ma anche per il Gruppo Iren. "Rimarco l'importanza di questo Centro di Raccolta per il miglioramento della qualità del servizio. Uno strumento importante per il raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata dei rifiuti, soprattutto ingombranti, e per il recupero di materia -  ha aggiunto Borghi -   Agevola i cittadini e riduce i potenziali abbandoni in una zona che non era ancora coperta da questo tipo di servizio. La nuova struttura è stata realizzata con risorse economiche di Iren come opera di compensazione per la realizzazione del Termovalorizzatore di Ugozzolo".

 

Come funziona il nuovo centro di raccolta

Il nuovo centro di raccolta sorge su una superficie complessiva di 2.700 metri quadrati, nell’area compresa tra strada Manara a sud, la ferrovia Pontremolese a nord-ovest e via Fiamme Gialle ad est. La struttura, come illustrato da Alessandro Angella, Dirigente del Settore Transizione Ecologica del Comune di Parma e Giulia Consigli, del settore Progettazione Emilia di Iren Ambiente, accoglie le frazioni di rifiuti già oggetto di conferimento presso gli altri centri di raccolta della città, è sottoposta al controllo mediante un sistema di videosorveglianza ed è dotata di un impianto di illuminazione a LED. Al suo interno è stata prevista la realizzazione di un’ampia tettoia metallica a protezione dei rifiuti RAEE - Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e RUP - Rifiuti urbani pericolosi a cui, nel nuovo centro, è stato destinato maggiore spazio. Il ricevimento degli utenti avverrà attraverso un accesso regolato con sbarra e sarà presente un totem per la registrazione dei conferimenti, previa identificazione informatizzata utile anche ai fini dell’applicazione degli sconti TARI.

 

"La struttura ha un layout innovativo che elimina anche le possibili code necessarie per lo svuotamento dei cassoni da parte degli operatori avendo due distinte aree per utenti e mezzi di servizio. Quindi nessun rallentamento delle rispettive operazioni che potranno coesistere senza problemi logistici. ha assicurato Eugenio Bertolini, Amministratore Delegato di Iren Ambiente Spa - Il CDR ha richiesto un investimento di circa 721 mila euro. In esso sono presenti piazzali pavimentati separati ed a quote differenti per il conferimento e prelievo dei rifiuti, con accessi separati per utenti e mezzi di servizio." Innovazione ed efficienza con l’obiettivo di agevolare la raccolta dei rifiuti nei territori, mettendo al centro le esigenze delle persone con servizi dedicati.

 

Potrebbe interessarti

Green
Iren a Biennale Tecnologia per costruire “utopie realiste”, nel segno della sostenibilità
Il Gruppo sponsor dell’evento che mette al centro il rapporto tra tecnologia e società per costruire mondi muovi: ecco quali sono state le iniziative curate da Iren.
Green
Diffondere la cultura della sostenibilità attraverso l’arte: chi sono i vincitori di “Cabine d’artista”
Annunciati i vincitori del bando, promosso da IRETI, società del Gruppo Iren, e dalla Città di Torino, per raccontare i valori e le sfide della sostenibilità per la città.
Green
Iren vince il Premio Top Utility 2024
Un riconoscimento concreto dell’impegno del Gruppo nei servizi offerti ai territori e nella lungimiranza delle sue scelte strategiche.
Green
Iren e Altamin, un patto per il futuro energetico sostenibile
Sei licenze esplorative per il recupero di litio e potenzialmente di altri minerali strategici dalle salamoie geotermiche: ecco cosa prevede l’accordo.
Green
Il Gruppo Iren si aggiudica il Premio: Top Utility 2024
Giunta alla sua dodicesima edizione, Il Gruppo Iren si è aggiudicato il premio Top Utility Assoluto 2024 nell’ambito del convegno “Le utility, governare le complessità”, organizzato da ALTHESYS Strategic Consultants.
Green
Grattacielo di Reggio Emilia, conclusi i lavori di riqualificazione: la nuova vita dell’edificio simbolo
Il progetto ha riguardato interventi strutturali locali e di efficientamento energetico, nel segno della sostenibilità.