Green

Raccolta differenziata: come organizzarla con Il Rifiutologo

5 maggio 2022

 

La gestione quotidiana dei rifiuti domestici è tra le principali necessità delle comunità cittadine e coinvolge in linea diretta ogni abitante, chiamato a mettere in atto semplici ma fondamentali regole che assicurino il mantenimento di un ambiente sano in cui vivere.

 

La raccolta differenziata è il primo passaggio del ciclo integrato dei rifiuti, un processo virtuoso che permette lo smaltimento o il riutilizzo etico dei rifiuti. Se ben gestiti, gli scarti possono essere smaltiti con successo, riducendo al minimo l’impatto sull’ambiente. Per far sì che ciò avvenga, il passaggio essenziale risiede proprio nel corretto processo di smistamento e catalogazione dei rifiuti, destinati agli appositi contenitori.

 

 

Che cos’è il ciclo integrato dei rifiuti e perché include la raccolta differenziata 

Il ciclo integrato dei rifiuti rappresenta il complesso delle attività volte ad ottimizzare la gestione dei rifiuti. Per rendere il processo virtuoso e sostenibile dal punto di vista ambientale, la Comunità Europea -  con la Direttiva del Parlamento Europeo 2018/851 -  ha definito una strategia integrata di intervento a cinque livelli, che rappresentano le priorità di intervento a cui ciascuno Stato membro deve attenersi nell'impostare una corretta politica di gestione rifiuti: riduzione della produzione dei rifiuti; riutilizzo dei prodotti, recupero di materia, recupero di energia e, solo come ultima e residuale alternativa, lo smaltimento in discarica. 

Questa impostazione del ciclo integrato dei rifiuti permette di conseguire un'economia di tipo circolare, capace di creare nuovo valore dagli scarti ed estendere il ciclo di vita dei prodotti. Per far sì che ciò avvenga, la raccolta differenziata è fondamentale: fase iniziale del processo, raggruppa i rifiuti urbani in base alla loro tipologia (carta, plastica, vetro, alluminio, frazione organica) e ne agevola il loro passaggio verso il riciclo, con conseguente riutilizzo delle materie prime. 

 

Il ciclo integrato dei rifiuti rappresenta il complesso

delle attività volte ad ottimizzare la gestione dei

rifiuti. 

 

Rifiutologo: che cos’è e come agevola la raccolta differenziata

 

La raccolta differenziata parte dai nuclei familiari che, con il loro lavoro di selezione, si affermano come parte integrante della catena ecologica. Per organizzare la raccolta differenziata in casa in modo chiaro e semplice, il Rifiutologo di Iren – disponibile in cinque lingue - si propone come una guida di facile consultazione: attraverso un’immediata lettura, è possibile conoscere come conferire correttamente le diverse tipologie di rifiuti. Che si tratti di amianto, bottiglie in bio-plastica, alberi di Natale o candele, con il Rifiutologo si può sapere con certezza quali siano i rifiuti riciclabili e non: dall’ultimo maglione dismesso, agli oli esausti che, una volta riciclati, possono diventare base per asfalti, bitumi o collanti.

 

Inoltre, per i comuni in cui il servizio di gestione dei rifiuti di Iren è attivo, sono indicate informazioni utili sulle aree per lo smaltimento più vicine o sul CAM - Centro Ambientale Mobile: un container attrezzato itinerante che, oltre a raccogliere quei rifiuti che non possono essere conferiti nei cassonetti, è utilizzato per svolgere attività di sensibilizzazione e di educazione ambientale nelle scuole e durante gli eventi cittadini.

 

 

Praticità e informazione, per svolgere la raccolta differenziata al meglio: l’opuscolo pensato da Iren punta a chiarire le buone pratiche per vivere una vita a zero rifiuti e, allo stesso tempo, fornire con chiarezza le regole per la preparazione e lo smaltimento dei rifiuti di qualsiasi tipologia. Il Rifiutologo di Torino, ad esempio, contiene indicazioni riguardo la modalità di preparazione dei materiali speciali per la raccolta presso gli ecopunti; le regole da rispettare per la raccolta porta a porta e quelle per la consegna dei rifiuti elettrici ed elettronici di piccole dimensioni. Nella guida destinata ai comuni dell’Emilia-Romagna, invece, sono presenti tutte le regole che riguardano il ritiro porta a porta dei rifiuti ingombranti e lo smaltimento di materiali particolari come farmaci, olio esausto o abiti usati.

La raccolta differenziata, svolta correttamente, è un atto di cura verso la propria comunità di appartenenza e dei territori abitati: consente di ridurre in modo decisivo lo sfruttamento delle risorse ambientali, la dispersione energetica e recuperare territori verdi altrimenti destinati a discariche. Per questo, usufruire degli strumenti che ne possono agevolare l’organizzazione, permette di fare la differenza e acquisire uno stile di vita sempre più sostenibile a garanzia degli equilibri naturali e di una buona qualità della vita. 

Potrebbe interessarti

Green

Trasporto pubblico flessibile e sostenibile: le navette a guida autonoma arrivano a Torino con il progetto SHOW

Dal capoluogo piemontese la prima sperimentazione di trasporto pubblico a guida autonoma in Italia
Green

Vacanze sostenibili: gli accessori green da mettere in valigia

Gli oggetti indispensabili da portare in viaggio per un turismo responsabile e nel pieno rispetto dell’ambiente
Green

Isole green e senza auto: le più belle da visitare in Italia e nel mondo

Vacanze in totale relax in luoghi silenziosi dove è vietata la circolazione dei mezzi a motore, lontani dal traffico e dall’inquinamento acustico
Green

Bandiere Blu 2022: quali sono le spiagge più sostenibili d'Italia

Anche per quest’anno il mare italiano è tra i più belli e puliti. 210 località si sono aggiudicate il riconoscimento di Bandiera Blu
Green

Orti urbani: cosa sono e perché fanno bene all'ambiente

Riscoprire gli spazi della città e dedicarli all’agricoltura: così le città diventano più sostenibili e inclusive.
Acqua

Emergenza siccità: da dove nasce e quali sono le sue conseguenze?

Nelle ultime settimane stiamo affrontando una delle più gravi crisi idriche in Italia ed Iren è scesa in campo per fronteggiare l’emergenza