Green

Trasporto pubblico flessibile e sostenibile: le navette a guida autonoma arrivano a Torino con il progetto SHOW

25 agosto 2022

 

Navette elettriche senza conducente e comodamente prenotabili tramite app: nelle città del domani a zero emissioni la mobilità è sostenibile e smart. Il progetto SHOW, sponsorizzato dal Gruppo Iren e finanziato dall’Unione Europea all’interno del programma H2020, mira a supportare la transizione verso un trasporto urbano sostenibile attraverso la circolazione di flotte di veicoli a guida autonoma: tra le 20 città europee coinvolte nelle sperimentazioni di veicoli autonomi, c’è anche la città di Torino. 

 

L’obiettivo dell’iniziativa è integrare nella quotidianità urbana le navette elettriche che possono essere usate come mezzi pubblici o integrate con i trasporti: negli ultimi anni si stanno diffondendo sempre di più nelle città europee e i vantaggi registrati sono innumerevoli. Oltre a essere mezzi sostenibili, infatti, migliorano il traffico e la qualità del servizio perché i percorsi possono essere gestiti in base alla domanda effettiva dei passeggeri.

 

Mobilità sostenibile: Torino all’avanguardia con il progetto SHOW 

Il progetto SHOW sarà realtà a Torino dove, dallo scorso luglio, sono state effettuate le prime prove per l’entrata in azione di due navette a guida autonoma. Si tratta della prima sperimentazione di trasporto pubblico a guida autonoma in Italia su un normale percorso di linea cittadino e con passeggeri a bordo. Il progetto - di cui Iren è sponsor - è coordinato dalla Fondazione LINKS e gestito da GTT: coinvolge nelle sperimentazioni di veicoli autonomi 20 città europee e Torino è l’unica città italiana a prendere parte. Come ha affermato Chiara Foglietta, assessora ai Trasporti del capoluogo piemontese: 

Torino è la prima città in Italia a sperimentare la guida autonoma in strada si tratta del primo passo verso una mobilità cittadina alternativa. I progetti di smart mobility avranno ricadute tangibili sulla qualità degli spostamenti delle persone e sull’ambiente

Navette elettriche: come funzionano

 

Le due navette autonome - protagoniste della sperimentazione ufficiale che durerà da ottobre di quest’anno al marzo 2023 -  sono veicoli elettrici totalmente simmetrici in grado di viaggiare in entrambe le direzioni di marcia e di muoversi nel normale traffico urbano. Grazie ai sensori installati sulla struttura i mini bus rilevano in tempo reale gli ostacoli come auto, bici e pedoni. Possono trasportare fino a 14 passeggeri e sono accessibili anche a persone con disabilità fisiche. Su entrambi i veicoli a bordo è sempre presente un operatore GTT in modo che possa intervenire in caso di necessità e fornire informazioni agli utenti. 

 

Al momento le navette circoleranno su un percorso di 2 km nella zona degli ospedali cittadini. Il servizio, in questa fase sperimentale, sarà gratuito e fruibile previa prenotazione tramite l’APP auTOnomo GTT, disponibile per dispositivi Android e iOS. 

 

Il Gruppo Iren, oltre a sponsorizzare l’evento, si è occupato anche della sostituzione e integrazione dei regolatori semaforici che interessano il percorso delle navette, al fine di consentirne la centralizzazione al sistema 5T che gestisce la Centrale della Mobilità e dell’infomobilità dell’area metropolitana torinese e del Piemonte: indispensabile per la trasmissione dei dati necessari. 

 

Le navette elettriche e autonome possono integrare i tradizionali mezzi di trasporto e innovare le città attraverso una mobilità più accessibile e sostenibile: “riteniamo che questo tipo di sistemi in un futuro prossimo possano integrare la mobilità pubblica a supporto dei veicoli tradizionali” -  ha evidenziato Guido Nicolello, responsabile Strategie e altri business di Gtt - “e potranno coprire quella fascia di mobilità che il sistema di trasporto pubblico tradizionale non soddisfa, in particolare per l'ultimo miglio”. Una soluzione innovativa che guarda oggi al domani sostenibile.

 

 

Potrebbe interessarti

Energia

La rigenerazione dello stand Iren al Salone Terra Madre, esempio concreto di economia circolare

Una nuova vita per i materiali riutilizzabili che hanno composto lo stand Iren. esempio virtuoso di rigenerazione.
Green

Termovalorizzatori: cosa sono e a cosa servono?

Grazie ai termovalorizzatori è possibile ricavare energia e calore dalla combustione dei rifiuti: il divulgatore scientifico Andrea Moccia di Geopop spiega come.
Energia

Che cos'è e come funziona il Bonus Teleriscaldamento

Il Gruppo Iren a sostegno dei cittadini contro il caro energia: lo sconto in bolletta per il teleriscaldamento previsto anche per la stagione termica in corso.
Green

Qualità della vita, il debutto degli indici di sostenibilità guida le classifiche

La salute ambientale e le buone pratiche di sostenibilità fotografano la qualità della vita nelle città italiane.
Green

Vero o finto? L'impatto ambientale dell'albero di Natale

Più della metà degli italiani acquista un albero sintetico: ecco i parametri da valutare per capire se è una scelta sostenibile.
Energia

Risparmio energetico: quali sono gli elettrodomestici che consumano di più in stand-by

Lasciare i dispositivi in modalità inattiva incide in modo considerevole sui consumi. Ogni anno si potrebbe risparmiare moltissimo.