Energia

Enerbrain: la startup che ottimizza i consumi negli edifici con la sensoristica ambientale

18 giugno 2022

 

Preservare l’ambiente, rendere efficienti ed intelligenti gli edifici e ridurre i consumi energetici a tutela del Pianeta: una necessità sempre più impellente nel processo di transizione ecologica, oggi possibile grazie a progetti virtuosi come Enerbrain, l’innovativa start-up italiana dell’energy-tech, cresciuta così tanto da essere diventata in pochissimo tempo una scaleup pronta al mercato internazionale. 

 

Enerbrain, parte di IrenUp, il programma di Corporate Venture Capital istituito dal Gruppo per affiancare le startup italiane del cleantech nel loro percorso di crescita, aiuta a ridurre l’impatto ambientale degli edifici, rendendoli più vivibili e piacevoli, ma anche meno “pericolosi” evitando la diffusione di malattie. 

 

Un modo del tutto nuovo, più green e salutare di vivere gli spazi pubblici. Una soluzione di smart building unica e tra le più performanti al mondo, scelta in Europa e non solo da tantissime realtà. La rivoluzione è iniziata e porta la firma di Enerbrain.  

Cos’è Enerbrain e di cosa si occupa

Enerbrain è una start up fondata nel 2015 a Torino da un team di professionisti altamente qualificati, con alle spalle importanti esperienze industriali in Italia e all’estero: Giuseppe Giordano (CEO)Filippo FerrarisMarco Martellacci e Francesca Freyra. Insieme, hanno sposato la stessa mission: monitorare la qualità dell’aria negli edifici intervenendo con strategie mirate per ridurre le emissioni, risparmiare energia e aumentare il comfort delle abitazioni. A EveryDay, i founder raccontano come la start up è nata e qual è il suo valore aggiunto in chiave sostenibile.

 

Come nasce Enerbrain e in risposta a quale bisogno?

 

 

Enerbrain è nata da una semplice domanda: come possiamo rendere efficiente una caldaia domestica e nello stesso tempo rendere l’ambiente interno più confortevole? Da lì è nata l’idea di creare un meccanismo che permettesse al sistema di riscaldamento o raffrescamento di funzionare quanto necessario, quando necessario e dove necessario, in modo da ottimizzare i consumi energetici e allo stesso tempo assicurare che le persone stiano bene negli spazi indoor. Dalla prima intuizione, la tecnologia che abbiamo messo a punto si è strutturata fino a diventare il sistema innovativo che proponiamo oggi. Siamo consapevoli di quanto sia importante avere soluzioni concrete che rispondano a due dei bisogni più urgenti di questo momento: risparmiare energia e abbattere le emissioni nocive. Sono questi gli obiettivi a cui Enerbrain punta. La transizione ecologica ed energetica per noi non è il futuro ma il presente.

 

L’idea che guida tutta l’azione di Enerbrain è quella di rendere meno impattanti gli edifici e permettere alla gente di viverli in maniera sana e sicura, senza tralasciare un risparmio considerevole in bolletta.

 

Come indicato dalla vostra mission, Enerbrain punta a far sì che "le nostre città debbano essere sostenibili, smart e a misura d’uomo". Quali sono i servizi che mette a disposizione per raggiungere l'obiettivo?

 

Il contributo di Enerbrain è la nostra soluzione core di Smart Building ed Energy Monitoring che monitora i dati ambientali e le performance energetiche per attivare una gestione intelligente e ottimizzata degli impianti di riscaldamento e ventilazione. Il risultato è misurabile in un abbattimento delle emissioni di CO2, una riduzione dei consumi energetici (in media del 30% per edificio all’anno), e un miglioramento di comfort e qualità dell’aria. Proponiamo questa soluzione a realtà pubbliche e private: le accompagniamo nei loro percorsi di transizione energetica intervenendo proprio sull’impatto ambientale dei loro edifici. L’ambizione a medio-lungo termine è trasformare le città per renderle intelligenti e sostenibili, e arrivare a costruire comunità a zero emissioni. 

 

Con la nostra soluzione partecipiamo anche a diversi progetti finanziati dall’Unione Europea. Uno è SMART2B – Smartness to existing Buildings, che punta a migliorare i livelli di “smartness” degli edifici esistenti attraverso il controllo coordinato di apparecchiature e di elettrodomestici intelligenti. L’obiettivo è consentire agli smart buildings di interagire in tempo reale con gli occupanti e con la rete, così da massimizzare i risultati in termini di efficienza energetica e flessibilità locale. Un altro è AI4Cities – Accelerating Carbon Neutrality, che punta a sfruttare soluzioni intelligenti per ridurre le emissioni di gas a effetto serra negli ambiti della mobilità e dell’energia, due settori responsabili dell’82% delle emissioni di inquinanti totali nelle città europee.

 

Efficientamento energetico: il contributo di Enerbrain 

 

Enerbrain opera costantemente puntando all’obiettivo zero emissioni. Per questo, con i suoi progetti di smart building cerca di guidare e accompagnare le aziende private e pubbliche lungo percorsi di transizione energetica. Lo fa attraverso una soluzione unica al mondo, in grado di migliorare in modo decisivo l'efficienza energetica degli edifici. L’unicità di Enerbrain sta nell’aver creato un sistema che può funzionare su tantissimi tipi di edifici diversi. Si installa in modo rapido, senza interventi strutturali ma solo grazie a sensori e batterie

 

Al centro della vostra attività c’è l’ottimizzazione dei consumi energetici: come funziona il modello Enerbrain a riguardo e in quali step si articola?

 

La tecnologia Enerbrain è un sistema hardware e software e IoT basata nel cloud che combina sensori e attuatori che viene installato in brevissimo tempo (esempio: 89 edifici in 4 settimane) su qualsiasi tipo di edificio, dall’ufficio al grande capannone industriale, passando per negozi, aeroporti, scuole, teatri. La riduzione dei consumi energetici che si ottiene è un 20% di media per edificio in un anno, ed è solo uno dei tre risultati che porta, insieme all’abbattimento delle emissioni di CO2 e al miglioramento di comfort e qualità dell’aria. Gli step per l’applicazione della soluzione sono cinque:

 

  1. Analisi energetica: raccogliamo i dati ambientali ed energetici dell’edificio per valutarne la performance.

  2. Monitoraggio su misura: tramite i sensori attiviamo un monitoraggio di tali dati, li acquisiamo e mandiamo al Cloud che li raccoglie e li rende disponibili per essere analizzati.

  3. Elaborazione strategie: sulla base dei dati raccolti, il sistema intelligente definisce le migliori strategie per ottimizzare consumi ed emissioni.

  4. Attuazione dinamica: viene attivata una regolazione autonoma e intelligente dei sistemi di riscaldamento e ventilazione dell’edificio, stabilendo come obiettivi il massimo comfort con il minimo dispendio di energia.

  5. Visualizzazione in real time: grazie ai sensori avviene un monitoraggio continuo che permette di seguire in tempo reale il funzionamento energetico e di gestire parametri di controllo.

 

Enerbrain e Iren: insieme per lo smart building 

Efficientamento energetico con alte prestazioni, gestione intelligente e integrata degli impianti di riscaldamento e raffrescamento degli edifici, a supporto del domani sempre più sostenibile: una mission ambiziosa quella di Enerbrain, che ha trovato nel Gruppo Iren un partner che guarda nella stessa direzione e, per questo, ha deciso di sostenere il progetto attraverso il programma Iren Up.

 

Come spiega il team della start up: “il progetto che abbiamo portato su Torino insieme ad Iren è stato uno dei più sfidanti perché è il più grande che abbiamo attivo al momento: siamo intervenuti su 89 edifici nella città di Torino, tra scuole, uffici pubblici ed edifici ricreativi"

L’impatto positivo per ambiente e cittadini è quantificabile: in un anno sono state risparmiate all’ambiente 1.150 tonnellate di CO2: come se la città avesse 100.000 nuovi alberi.

 

Con la soluzione di energy saving di Enerbrain, Torino ha iniziato ad invertire la rotta e i primi edifici della città si sono trasformati in fabbricati smart building: gli stessi su cui investe Iren attraverso Iren Smart Solutions, la società del Gruppo che offre soluzioni integrate per l’efficienza energetica rivolte a condomini, imprese e Pubblica Amministrazione.

Potrebbe interessarti

Green

Trasporto pubblico flessibile e sostenibile: le navette a guida autonoma arrivano a Torino con il progetto SHOW

Dal capoluogo piemontese la prima sperimentazione di trasporto pubblico a guida autonoma in Italia
Green

Vacanze sostenibili: gli accessori green da mettere in valigia

Gli oggetti indispensabili da portare in viaggio per un turismo responsabile e nel pieno rispetto dell’ambiente
Green

Isole green e senza auto: le più belle da visitare in Italia e nel mondo

Vacanze in totale relax in luoghi silenziosi dove è vietata la circolazione dei mezzi a motore, lontani dal traffico e dall’inquinamento acustico
Green

Bandiere Blu 2022: quali sono le spiagge più sostenibili d'Italia

Anche per quest’anno il mare italiano è tra i più belli e puliti. 210 località si sono aggiudicate il riconoscimento di Bandiera Blu
Green

Orti urbani: cosa sono e perché fanno bene all'ambiente

Riscoprire gli spazi della città e dedicarli all’agricoltura: così le città diventano più sostenibili e inclusive.
Acqua

Emergenza siccità: da dove nasce e quali sono le sue conseguenze?

Nelle ultime settimane stiamo affrontando una delle più gravi crisi idriche in Italia ed Iren è scesa in campo per fronteggiare l’emergenza