Innovazione

ESG Challenge 2024, le tesi premiate nel segno della sostenibilità

26 gennaio 2024

Premiare le dieci migliori tesi triennali, magistrali o di dottorato sui temi della sostenibilità e delle sfide ESG (Environmental, Social, Governance): con questo obiettivo nasce ESG Challenge, l’evento che anche quest’anno ha premiato i giovani talenti.

 

 

La premiazione è avvenuta il 25 gennaio 2024 alle Gallerie d’Italia di Torino, alla fine di una giornata di dibattiti sulle dodici sfide che Iren deve intraprendere nel breve periodo per imprimere un cambiamento volto alla sostenibilità.

 

Il Premio è ormai un appuntamento fisso che, come ha sottolineato il Presidente Iren Luca Dal Fabbro, “è diventato uno dei momenti di dibattito responsabile, a livello valoriale e manageriale, che il Gruppo Iren condivide con tutti i player che agiscono nell’ambito del suo ecosistema e, nello specifico, si candida a divenire uno degli appuntamenti più accreditati per una riflessione concreta sul futuro energetico ed industriale del sistema Paese”.

 

Per candidarsi a questa seconda edizione, il bando era aperto fino al 30 novembre 2023. La Challenge è rivolta a tutti i laureati (triennali o magistrali) e i dottori di ricerca presso un’università italiana che abbiano prodotto e discusso una tesi tra il 6 novembre 2022 e il 29 novembre 2023. La selezione dei vincitori, a cui è stato riconosciuto un premio di 1.000 euro, è stata fatta da un Advisory Board di alto profilo, composto da studiosi ed esperti.

I temi della Challenge

L’iniziativa non si rivolge a una disciplina specifica, ma vuole stimolare una partecipazione più ampia e diversificata, che metta a confronto punti di vista e approcci eterogenei, affinché l’attenzione agli obiettivi dello sviluppo sostenibile diventi sempre più concreta e trasversale.

I temi prioritari sono quelli riconducibili alle sfide ESG e che includono diverse categorie: 1) sviluppo sostenibile per l’impresa e la comunità; 2) cambiamento climatico; 3) economia circolare; 4) innovazione tecnologica e dei processi per abilitare la sostenibilità; 5) valutazione e gestione degli impatti ambientali e sociali; 6) sviluppo delle competenze abilitanti la sostenibilità; 7) finanza sostenibile.

 

Delle oltre 120 tesi che hanno partecipato alla seconda edizione dell’iniziativa, dieci sono state quelle premiate. Le studentesse e gli studenti, provenienti da tutta Italia e con background e formazione differenti, hanno affrontato le tematiche della transizione ecologica ed energetica e della sostenibilità da varie angolature. L’insieme degli elaborati vincenti si distingue per la pluralità degli argomenti trattati: dalla produzione di energia elettrica al rispetto dei diritti umani nella catena di produzione, passando per il ruolo della letteratura nella transizione climatica, la disclosure delle performance finanziarie e di CSR o lo stoccaggio del gas.

 

dal fabbro

Le tesi vincitrici

“Occasione”, “opportunità”, “cambiamento”, “possibilità concreta di fare la differenza”: i tesisti e le tesiste, nel commentare la vittoria dell’ESG Challenge, concordano sulla necessità di affrontare insieme e da diversi punti di vista la costruzione del domani sostenibile. Per farlo serve un approccio multidisciplinare e l’elenco delle dieci tesi vincitrici lo dimostra: 

 

 

  • Antonio Cristaudo – Università della Calabria, Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica. “Metodologie di produzione a basso impatto ambientale di potenza elettrica e acqua dolce mediante il recupero dell'energia termica del GNL”

 

  • Isabella Santillo – Università Roma Tre, Laurea Magistrale in Economia dell'ambiente e dello sviluppo. “From dependence to resilience: tackling the critical raw materials challenge in the European Union's energy transition”.

 

  • Sophia Mallucci De Mulucci – LUISS, Laurea Magistrale in Global Management and Politics. “International Business and Human Rights: how to enhance the human rights due diligence in global value chains through transparency and traceability?”.

 

  • Emil Peruzzo - Università Ca' Foscari di Venezia, Laurea Magistrale in Filologia e Letteratura italiana. “Scrivere il futuro. Le potenzialità della letteratura nell’affrontare la crisi climatica”.

 

  • Luca Ricci – Politecnico di Torino, Dottorato in Ingegneria Chimica. “Microbial valorization of C1 waste gases for 2,3-butanediol production: a single and a double stage approach”.

 

  • Eleonora Picco – Università di Milano Bicocca, Dottorato in Psicologia del lavoro. “Theory And Practice On Sustainable Employability: Conceptualization, Measurement and Interventions”.

 

  • Ilaria Rosa – Università degli studi di Milano Bicocca, Laura Magistrale in Materials Science. “Synthesis and characterization of nanoporous materials for gas storage”.

 

  • Emanuela Drago – Università di Genova, Dottorato di Ricerca in Ingegneria chimica, dei materiali e dei processi “Green Technologies for Innovative Materials production for Active Food Packaging”.

 

  • Caterina Granella – IULM, Laurea in Corporate Communication and Public Relations. “Financial and CSR performance disclosure: a longitudinal analysis of companies operating in the energy industry”.

 

  • Simone Taddeo – Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, Dottorato di Ricerca in Economia, Statistica e Sostenibilità. “Three essays on ESG practices”.

 

 

“Per agevolare la transizione ecologica non esiste una soluzione unica, serve diversità di idee” ha commenato Luca Dal Fabbro, presidente Iren, durante la premiazione, ricordando che “Iren nell’ultimo anno ha assunto 354 giovani solo in Piemonte, con età media sotto i 38 anni. In molte mansioni le competenze sono così veloci che l’elasticità mentale è fondamentale, come nel caso dell’Intelligenza Artificiale. Le università saranno i luoghi dove andremo a cercare le nuove risorse da impiegare nelle aziende, che saranno sempre più digitali”.

 

L'articolo ti è piaciuto?
Iscriviti alla newsletter!

Ricevi mensilmente la newsletter Everyday direttamente su Linkedin: sarai aggiornato sulle ultime novità in tema di innovazione, economia circolare, scenari climatici e sfide legate alla sostenibilità

Potrebbe interessarti

Green

Imprese come acceleratori dello sviluppo sostenibile: le strategie vincenti

Le aziende sempre più etiche che contribuiscono al raggiungimento della neutralità climatica: ecco di cosa c’è bisogno.
Green

Che cos’è la Just Transition e come diventa parte integrante di un'azienda

Lo sviluppo sostenibile non deve creare nuove disuguaglianze ma essere giusto e inclusivo: ecco cosa prevede la Just Transition.
Green

Sviluppo sostenibile: le sfide Esg di Iren per il 2023

Dodici temi proposti da Iren, in linea con l’Agenda 2030, tra cui individuare quelli più urgenti e strategici per imprese, istituzioni, mondo della ricerca.
Green

ESG Challenge: premiate a Genova le migliori tesi sulla sostenibilità

Un dialogo aperto tra mondo accademico, economico e istituzionale per dare forma al domani sostenibile e premiare le proposte dei giovani talenti.
Rinnovabili

Di cosa si è discusso alla Cop27, la Conferenza delle parti sul clima tenutasi in Egitto

Quali erano i presupposti da cui COP27 partiva e quali gli esiti raggiunti dal vertice internazionale sul cambiamento climatico.
Green

Smart grid, come funziona la rete elettrica intelligente

Incoraggia la produzione di energia pulita e agevola la gestione dei consumi energetici: ecco tutti i vantaggi della rete intelligente.