Green

Sostenibilità senza confini, Iren in Mozambico con il progetto MAISPEMBA

21 dicembre 2022

Declinare la sostenibilità a 360° in un percorso che coinvolge tutti e non lascia indietro nessuno: è questo il focus del progetto MAISPEMBA.

 

Capofilato dal Comune di Reggio Emilia e finanziato interamente dall’Unione Europea, l’iniziativa mira alla promozione dello sviluppo urbano integrato della città di Pemba in Mozambico, attraverso partnership e scambi di buone pratiche.

Coordinatrice del progetto è Fondazione E35 (Reggio Emilia) con Iren in qualità di partner. Lasinergia d’azione nel progetto si basa su obiettivi comuni: il focus del Gruppo in particolare riguarda la gestione del ciclo dei rifiuti attraverso l’expertise di Iren Ambiente e la divulgazione della cultura della sostenibilità in continuità con la mission di Eduiren, il settore educational del gruppo.

 

Altri partner del progetto sono: Comune di Milano, MM Metropolitana Milanese, Università Eduardo Mondlane, Consiglio Nazionale Architetti e Paesaggisti e Associazione nazionale dei Comuni Mozambicani.

 

Dal 25 ottobre al 5 novembre 2022 si è tenuta la terza missione in Mozambico, un’esperienza di cooperazione decentrata che ha visto lavorare sul posto le professionalità Iren coinvolte: ecco cos’è emerso e perché è importante cooperare oltre confine per supportare lo sviluppo sostenibile.

 

Cosa prevede il progetto MAISPEMBA e il ruolo di Iren

Grazie al percorso tracciato da MAISPEMBA si sta realizzando un piano per lo sviluppo urbano integrato della città di Pemba volto a lavorare su diversi ambiti e tematiche: dall’educazione ambientale alla gestione dei rifiuti urbani, fino al contrasto dei cambiamenti climatici e alla creazione di nuovi posti di lavoro nel settore della protezione dell’ambiente.

 

Nel marzo 2022 si è svolta la prima missione di due tecnici Iren Ambiente che hanno fornito agli operatori locali numerose informazioni sulla gestione del servizio rifiuti e possibili soluzioni tecniche alle difficoltà riscontrate.

Nel giugno 2022 è stata la volta di una delegazione mozambicana a Reggio Emilia, guidata dall’Assessore all’Ambiente e Rifiuti di Pemba. La delegazione ha avuto la possibilità di conoscere impianti e servizi di Iren Ambiente e nel contempo confrontarsi con alcune esperienze di qualità sui temi della formazione e della divulgazione ambientale con Eduiren.

 

La terza missione in Mozambicoha visto la presenza di Eduiren e ha permesso di fare il punto della situazione in tema di sensibilizzazione dei cittadini e di educazione ambientale nelle scuole a supporto del nuovo Piano Gestione Rifiuti della città che ha visto il supporto tecnico di Iren Ambiente.

Cosa è stato fatto in Mozambico e prossimi appuntamenti

Stabilire il punto di avvio del piano di gestione integrato dei Rifiuti solidi di Pemba non è il solo risultato raggiunto dagli scambi internazionali intercorsi.

A ottobre a Pemba è partita la campagna di sensibilizzazione “Lixo no chao nao (Non gettare i rifiuti per terra)” che vede la mobilitazione di attivisti ambientali, formati da Fondazione E35, declinata attraverso murales in alcuni punti della città di Pemba, spot radiofonici, materiale informativo, momenti di sensibilizzazione nelle scuole, spettacoli, piantumazione di nuovi alberi in spazi pubblici.

La missione ha visto anche l’inaugurazione del Centro “Kharibu”, realizzato da Eduiren insieme a Remida seguendo proprio l’ispirazione fornita dal Centro Remida di Reggio Emilia: centro di riciclaggio creativo in cui si fa ricerca sulla sostenibilità e creatività a partire dai materiali di scarto industriali.

Non solo azione, ma anche pianificazione. La missione, come ha spiegato Arturo Bertoldi Responsabile Eduiren, è stata utile per programmare i prossimi capitoli del progetto, a partire dal tema del compostaggio, sul quale sono già partite sperimentazioni e confronti. 

La collaborazione con la struttura di Fondazione E35 a Pemba continua attraverso periodici incontri on line in preparazione delle prossime missioni in Italia e a Pemba

Potrebbe interessarti

Green

Imprese come acceleratori dello sviluppo sostenibile: le strategie vincenti

Le aziende sempre più etiche che contribuiscono al raggiungimento della neutralità climatica: ecco di cosa c’è bisogno.
Green

Che cos’è la Just Transition e come diventa parte integrante di un'azienda

Lo sviluppo sostenibile non deve creare nuove disuguaglianze ma essere giusto e inclusivo: ecco cosa prevede la Just Transition.
Green

Sviluppo sostenibile: le sfide Esg di Iren per il 2023

Dodici temi proposti da Iren, in linea con l’Agenda 2030, tra cui individuare quelli più urgenti e strategici per imprese, istituzioni, mondo della ricerca.
Green

ESG Challenge: premiate a Genova le migliori tesi sulla sostenibilità

Un dialogo aperto tra mondo accademico, economico e istituzionale per dare forma al domani sostenibile e premiare le proposte dei giovani talenti.
Rinnovabili

Di cosa si è discusso alla Cop27, la Conferenza delle parti sul clima tenutasi in Egitto

Quali erano i presupposti da cui COP27 partiva e quali gli esiti raggiunti dal vertice internazionale sul cambiamento climatico.
Acqua

Che cos'è e a cosa serve un finanziamento Water Footprint: Iren prima in Italia a sottoscriverlo

Una nuova linea di credito da 50 milioni di euro, della durata di 5 anni, volta a migliorare l’uso sostenibile dell’acqua.