Energia

Spiagge smart grid: l'ombrellone produce energia con il fotovoltaico

27 luglio 2022

 

La tecnologia fotovoltaica sta compiendo passi da gigante nel settore energetico, mostrandosi realmente come una delle strade percorribili per un domani sostenibile e centrato sulle fonti rinnovabili. 

 

Il flessibile impiego dell’energia solare ha reso possibili sperimentazioni in ambiti diversi, andando ben oltre quello edilizio. Un esempio originale a riguardo è l’ombrellone fotovoltaico che presto potrebbe popolare le nostre spiagge: da una parte ripara gli utenti dai raggi Uv e dall'altra è in grado di catturare questi ultimi e trasformarli in energia. 

 

Il prototipo è stato realizzato dallo studio di progettazione Carlo Ratti insieme a Sammontana, lanciando le basi per quelli che potrebbero essere i litorali del futuro: delle spiagge smart grid, in grado di ottimizzare la distribuzione dell’energia elettrica prodotta dai soli raggi solari. Ecco come.

 

Ombrellone del futuro: refrigerio grazie alla forza del sole

In un futuro non troppo lontano gli ombrelloni potrebbero non solo fare ombra ma diventare anche fonte di energia, grazie alla tecnologia fotovoltaica che insieme al riverbero della sabbia sfrutta i raggi del sole per produrre elettricità.

 

È questo l’asset del progetto realizzato da Sammontana e dallo studio CRA-Carlo Ratti Associati che, nella sua factory di Torino, ha messo a punto alcuni esperimenti ispirati ai prototipi di Chuck Hoberman - padre del transformable design - e attuati con la supervisione dell’architetto Italo Rota

Il team di Carlo Ratti, fondatore dell’omonimo studio di progettazione e professore al Massachusetts Institute of Technology, propone una nuova visione dell’ombrellone cambiandone la prospettiva di utilizzo: dare refrigerio ai bagnati usando proprio il sole che batte incessantemente d’estate e, allo stesso tempo, produrre energia.

Per questo progetto siamo partiti da una domanda: se il modo migliore per raffrescare la nostra estate non fosse altro che usare lo stesso sole che batte sulle nostre spiagge?

 

Carlo Ratti, professore al Massachusetts Institute of Technology 

Così, prendendo spunto dalle ricerche e tecnologie usate in ambito aerospaziale, si punta ad ottimizzare la luce solare restituendo fresco in spiaggia. Più il sole è forte e maggiore è il refrigerio che l'ombrellone riesce a dare.

 

Come funziona l’ombrellone fotovoltaico

L’innovativo ombrellone possiede una struttura portante realizzata in tubi di alluminio, con buona tenuta anche al vento: quando si apre è in grado di fornire ombra ed energia su un'area di 3,20 metri. Sopra la sua caletta sono posti i pannelli fotovoltaici che convertono l'energia solare in elettricità: dai primi test è stato sperimentato che, in condizioni ambientali stabili, l’ombrellone fotovoltaico è in grado di produrre dai 500 ai 600 watt.

La sua conformazione con la classica superfice sfaccettata è in grado di assorbire la luce solare da ogni angolazione così da immagazzinare energia durante tutto il giorno. La struttura resta pieghevole ma è realizzata con materiali innovativi: dai rivestimenti retrattili alle costruzioni dinamiche. Tra un ombrellone e l’altro trova spazio un sistema di nebulizzazione apposito che permette di ripararsi dal caldo e trovare refrigerio, mentre i pannelli continuano ad assorbire energia.

 

Ogni postazione è progettata per essere aggregata alle altre, fino a creare una smart grid di undici moduli: si tratta di un insieme di reti elettriche e di tecnologie che, attraverso lo scambio di informazioni, monitora l’energia prodotta e la sua distribuzione per rispondere in maniera efficiente a tutte le esigenze di elettricità degli utenti connessi. In questo modo, la smart grid costituita dagli ombrelloni fotovoltaici, è in grado di alimentare un grande frigo per gelati, ma anche di consentire alle persone di gustare bevande fresche, di assicurarsi refrigerio e comfort nelle ore più calde e caricare i propri apparecchi elettronici.

 

Inoltre, ogni unità si apre come un origami ispirandosi alla tecnologia delle vele solari utilizzate sui veicoli spaziali NASA e garantendo un’esperienza unica: una vera e propria sfida d’innovazione che prende forma nelle spiagge italiane e dà nuovo slancio alle applicazioni della tecnologia fotovoltaica. 

 

Potrebbe interessarti

Green

Crediti di carbonio: come funzionano i token per azzerare la produzione di gas serra

Investire in progetti green permette di compensare le emissioni di CO2: uno strumento valido e innovativo per aiutare le aziende a raggiungere la carbon neutrality.
Energia

Nasce Iren Green Generation, la nuova area di business del Gruppo dedicata allo sviluppo degli asset rinnovabili

La multiutility rafforza gli investimenti per la produzione di energie verdi con due nuovi impianti fotovoltaici nel Sud Italia
Energia

Tassonomia verde: cos'è e a cosa serve

La guida pratica stilata dalla Commissione europea per la classificazione delle attività green e gli investimenti sostenibili è al centro del dibattito attuale. Ecco perché.
Rinnovabili

#EVERYWH2ERE: il progetto europeo per l’innovazione nella filiera dell’idrogeno

Rendere accessibile l’idrogeno verde sperimentando il suo utilizzo nelle città europee: eventi, concerti e cantieri diventano laboratori per l’utilizzo di nuove fonti di energia.
Energia

Casa green: Iren Smart Solutions guida gli interventi di riqualificazione edilizia per uno sviluppo sostenibile e inclusivo

Soluzioni integrate e personalizzate per incrementare l’efficienza energetica degli edifici e generare un impatto sociale positivo per le persone che vi abitano.
Green

Distretti dell’idrogeno: i progetti previsti dal PNRR per la rivoluzione verde

Nelle aree industriali dismesse di 5 regioni italiane si lavora per la produzione e l’utilizzo dell’idrogeno verde a livello locale.