Green

Innocentive Challenge: Iren punta sulla crowdsourcing innovation per vincere alcune sfide di innovazione 

25 ottobre 2022

 

Accogliere le sfide del presente per costruire oggi “il domani sostenibile” e rispondere in modo sempre più specifico ai bisogni e alle richieste della società: è quello che il Gruppo Iren porta avanti attraverso i suoi servizi per le comunità, orientati a promuovere lo sviluppo sostenibile in una continua logica di innovazione.

 

In questa direzione si muove la nuova collaborazione con Innocentive, la più grande piattaforma al mondo di open e crowdsourcing innovation, composta da oltre 600 mila innovatori (tra studenti, ricercatori, esperti ed appassionati di tecnologia, scienziati, startup e PMI) pronti a ricevere le sfide, chiamate challenge, lanciate dalle più importanti aziende mondiali.

 

Una sinergia vincente poiché, sfruttando il potenziale del crowdsourcing, Iren potrà veicolare tramite la piattaforma i suoi bisogni di innovazione ad una grande comunità di solver sparsi in tutto il mondo: a loro la sfida di presentare al Gruppo diverse soluzioni. 

 

Come funziona la piattaforma Innocentive

La collaborazione con Innocentive rientra nelle attività di Iren Innovation Lab -  il contenitore di tutte le iniziative di open innovation del Gruppo -  e permetterà di espandere i confini dell’ecosistema d’innovazione a una platea internazionale. Innocentive, infatti, consente di avanzare domande strutturate e definite, con richieste di idee o soluzioni per risolvere un problema specifico. Ogni sfida può puntare ad avere risposte diverse in base ai bisogni più disparati: dalla ricerca di nuove idee per allargare il perimetro del business, a soluzioni per avvicinarsi maggiormente ai clienti, fino a risposte tecniche su problemi di ingegneria.

Il Gruppo Iren ha deciso di utilizzare questa risorsa con eco internazionale per allargare sempre di più le sue frontiere e dare delle risposte concrete alle necessità del momento

 

Nei prossimi mesi saranno lanciate regolarmente sfide sulla piattaforma, ognuna delle quali rimarrà online per un periodo variabile fino ad un massimo di 90 giorni. Per ogni vincitore di ogni sfida è previsto un premio in denaro che va dai 10 ai 40 mila euro, a seconda della complessità.

 

Le prime sfide in programma si focalizzeranno sul tema della transizione ecologica con particolare attenzione per la riduzione delle emissioni e del consumo energetico nel trattamento dei fanghi (è già possibile candidarsi, qui) e nuove modalità d’installazione dei pannelli fotovoltaici, in modo da sfruttare al meglio anche terreni disconnessi come quelli delle discariche. 

Come nasce la collaborazione con Innocentive

Il processo per sviluppare le sfide è iniziato con una raccolta di bisogni all’interno dell’azienda per coinvolgere quanti più soggetti in questo processo di condivisione delle esigenze, col nome di Call4Need.

 

A giugno 2022 il progetto è stato presentato a oltre 900 dipendenti delle Business Unit del Gruppo Iren, principalmente responsabili di team, con dei workshop dedicati ed è stata messa loro a disposizione una sezione della piattaforma Iren Innovation Lab per la raccolta dei bisogni: in due settimane sono stati raccolti circa 70 bisogni e, con i direttori di ciascuna Business Unit, sono stati individuati quelli più coerenti alla risoluzione tramite Innocentive che sono stati o verranno trasformati in sfide sulla piattaforma.

 

Il lancio di queste sfide sulla piattaforma permetterà di espandere i confini dell’ecosistema d’innovazione ad una platea internazionale dando un ulteriore contributo all’evoluzione del Gruppo che, tramite Iren Innovation Lab, mantiene la porta sempre aperta verso un rinnovamento continuo che arriva anche da fuori i confini aziendali.

 

Alcune sfide, infatti, coinvolgeranno attori esterni all’azienda. Molte altre già in itinere, invece, si rivolgono all’intera popolazione aziendale, come la Call4Ideas che dà la possibilità a tutti i dipendenti di candidare la propria idea d’innovazione per poterla poi sviluppare con un team dedicato.

 

A Call4Ideas si affiancano anche i Laboratori di Idee che permettono a tutti i dipendenti di poter dare un contributo concreto su tematiche di frontiera per ricercare, insieme, risposte tecnologiche più mature di quelle già messe in campo. Il primo di questi Laboratori di Idee riguarderà il tema della Cattura, Stoccaggio ed Utilizzo dell’Anidride Carbonica e ha raccolto 80 candidature spontanee.

 

Un lavoro di squadra nel segno dell’innovazione che non si arresta e, con Innocentive, mette a segno un altro traguardo: per non perdere la novità consulta la piattaforma Innocentive o i canali social del Gruppo.

Potrebbe interessarti

Acqua

Che cos'è e a cosa serve un finanziamento Water Footprint: Iren prima in Italia a sottoscriverlo

Una nuova linea di credito da 50 milioni di euro, della durata di 5 anni, volta a migliorare l’uso sostenibile dell’acqua.
Rinnovabili

Idrogeno verde, vettore chiave per la transizione ecologica: quali sono i campi di applicazione e i vantaggi previsti

Protagonista indiscusso della decarbonizzazione, il vettore verde si presta nel breve futuro a rivoluzionare molti settori: dall’industria ai trasporti.
Energia

Il ruolo centrale delle rinnovabili per affrontare la crisi energetica

La transizione ecologica verso le rinnovabili è la strada più virtuosa per rendere l’Europa autosufficiente dal punto di vista energetico, evitando la fluttuazione dei prezzi: ecco perché.
Acqua

Circular water: il modello di gestione che valorizza la risorsa idrica e contrasta l'emergenza siccità

Un nuovo paradigma che punta a valorizzare l’acqua e attuare un’azione di contrasto al calo delle risorse.
Green

Green jobs: cosa sono e perché sono fondamentali per costruire il domani sostenibile

Il mercato del lavoro si trasforma e nuove professioni diventano sempre più centrali per lo sviluppo sostenibile.
Green

Crediti di carbonio: come funzionano i token per azzerare la produzione di gas serra

Investire in progetti green permette di compensare le emissioni di CO2: uno strumento valido e innovativo per aiutare le aziende a raggiungere la carbon neutrality.