Obiettivi e risultati

Nel Bilancio di sostenibilità dichiariamo ogni anno gli obiettivi che ci proponiamo per il futuro e rendicontiamo in modo trasparente i risultati raggiunti. Per ogni categoria di stakeholder (ambiente, clienti, personale, fornitori, comunità e territorio, azionisti e finanziatori, generazioni future) definiamo impegni di miglioramento e, di anno in anno, verifichiamo la loro attuazione. Consulta gli impegni e i risultati per ciascuna categoria di stakeholder:

Ambiente
Obiettivi  Azioni intraprese nel 2018 Obiettivi futuri

Emissioni

Efficienza energetica, rinnovabili e teleriscaldamento

Sviluppo dei lavori per il collegamento dei termovalorizzatori di Torino e di Piacenza alle rispettive reti di teleriscaldamento

Incremento della volumetria teleriscaldata

• crescita dell’1,5% dei volumi allacciati alla rete di teleriscaldamento

• + 5,3 milioni di mc serviti nella stagione termica 2018-2019 (affitto ramo d’azienda Sei Energia)

• sviluppo dei lavori per collegare il termovalorizzatore di Piacenza alla rete di teleriscaldamento e avvio delle attività di realizzazione del sistema di accumulo

• interventi sulla rete di teleriscaldamento e sul termovalorizzatore di Torino per il collegamento dello stesso con la rete di Grugliasco

• avvio dell’iter autorizzativo per realizzare nuovi sistemi di accumulo del calore sul territorio di Torino

Consolidamento del primato su fonti ecocompatibili:

• avvio della riqualificazione degli impianti idroelettrici di Chiomonte e Susa

• acquisizione del controllo della società Maira, proprietaria di 3 impianti mini-idro con potenza complessiva di 5 MW

Efficientamento energetico:

• sostituzione di circa 110 caldaie di edifici comunali di Torino

• interventi di efficientamento degli impianti di illuminazione pubblica con sostituzione di lampade a Led nel comune di Biella e in altri comuni limitrofi

• attività di riqualificazione energetica degli edifici, consulenza e monitoraggio sui consumi energetici e realizzazione di micro impianti cogenerativi e fotovoltaici per i clienti

• installazione di pompe ad alta efficienza energetica sulle principali stazioni di sollevamento fognario con monitoraggio del risparmio energetico

Sostituzione dei corpi illuminanti del perimetro del termovalorizzatore di Piacenza con nuovi proiettori a Led (risparmi previsti pari a 25.120 KWh/anno)

Riduzione al 2023 delle emissioni di CO2 del 5% rispetto al 2017

Incremento al 2023 dell’11% delle volumetrie teleriscaldate rispetto al 2017:

• investimenti in nuovi allacciamenti alla rete del teleriscaldamento in tutti i territori

• realizzazione di 10.000 mc di nuovo storage termico nelle città di Reggio Emilia, Genova, Parma, Piacenza e Torino

• investimenti ulteriori per la flessibilizzazione degli impianti termici, per garantire migliori standard di efficienza e rispondere alle future sfide del mercato elettrico

 Consolidamento del primato su fonti ecocompatibili attraverso investimenti nel settore mini idro e fotovoltaico

 Efficientamento energetico:

• risparmio al 2023 del 10% di tonnellate di petrolio equivalente (Tep) rispetto al 2017

• riqualificazione energetica di edifici sia pubblici che privati attraverso interventi sull’involucro

• interventi di monitoraggio e di consulenza per la riduzione dei consumi energetici dei clienti

• interventi di revamping sugli impianti termici

• interventi di relamping ed efficientamento degli impianti di illuminazione pubblica dei comuni di Fidenza, Fiorenzuola e Torino

• messa a punto delle pompe ad alta efficienza energetica sulle principali stazioni di sollevamento fognario e monitoraggio del risparmio energetico

Installazione di corpi illuminanti a maggiore efficienza energetica nella maggior parte degli impianti di trattamento e smaltimento rifiuti

Circular economy: gestione, raccolta e riuso dei rifiuti

Crescita della raccolta differenziata al 45,7% a Torino e al 72,8% medio nelle province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia, grazie all’estensione dei servizi di raccolta domiciliare dei rifiuti

Estensione della tariffazione puntuale dei rifiuti a ulteriori 5 comuni (11.665 abitanti) e incremento di 1.316 abitanti nei comuni già serviti

Incremento della quantità di rifiuti recuperabili trattati in impianti del Gruppo: istanze per la realizzazione di

• impianto di recupero della frazione organica con produzione di biometano a Reggio Emilia

• impianto di selezione di carta e plastica nel torinese

• impianto di selezione di carta e plastica presso il PAI di Parma

Crescita della la raccolta differenziata al 2023: 60% a Torino e 79% medio nelle province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia

Estensione della tariffazione puntuale a ulteriori 2 comuni (circa 187.000 abitanti) entro il 2019 e al 90% dei comuni gestiti entro il 2023

Incremento della quantità di rifiuti recuperabili trattati in impianti del Gruppo: conclusione iter autorizzativi per

• impianto di recupero della frazione organica con produzione di biometano a Reggio Emilia

• impianto di selezione di carta e plastica nel torinese

• impianto di selezione di carta e plastica presso il PAI di Parma

Uso sostenibile
delle risorse idriche

Riduzione dei prelievi di acqua dall’ambiente per la distribuzione ad uso potabile:

• 46% di rete idrica distrettualizzata

• riduzione dell’acqua immessa in rete nelle aree storiche di 6 milioni di metri cubi rispetto al 2017

Riduzione dei consumi di acqua nei processi produttivi: realizzazione del sistema di riutilizzo di parte delle acque reflue per il raffreddamento delle scorie della termovalorizzazione

Miglioramento quali-quantitativo della capacità depurativa:

• incremento della capacità depurativa degli impianti di oltre 16.000 abitanti equivalenti rispetto al 2017

• abbattimento inquinanti nell’acqua depurata: BOD 93%, COD 89% e SST 92%

Costruzione della seconda linea di depurazione biologica presso l’impianto di trattamento e recupero rifiuti di Piacenza, dedicata al solo percolato di discarica

Riduzione dei prelievi di acqua dall’ambiente per la distribuzione ad uso potabile:

• riduzione al 2023 di 5 punti percentuali delle perdite di rete rispetto al 2017, grazie alla distrettualizzazione dell’84% delle reti idriche e alle iniziative di educazione alla sostenibilità

Riduzione dei consumi di acqua nei processi produttivi: ottimizzazione del sistema di riciclo acque reflue nel raffreddamento delle scorie della termovalorizzazione

Miglioramento quali-quantitativo della capacità depurativa:

• incremento al 2023 della capacità depurativa degli impianti, in termini di abitanti equivalenti, del 14% rispetto al 2017

• abbattimento inquinanti nell’acqua depurata: BOD 94%, COD 90% e SST 93% al 2023

Innovazione e smart cities

Città resilienti: avvio del progetto Just Iren (industria 4.0) con definizione degli ambiti di intervento (raccolta, conferimento, gestione dati movimenti rifiuti, logistica, programmazione, fatturazione ecc.), determinazione della sensoristica per il servizio di raccolta rifiuti (contenitori e mezzi) e valutazione dell’integrazione della sensoristica per gli impianti

Oltre il 55% di contatori gas intelligenti installati, per il miglioramento dei sistemi di fatturazione delle società di vendita e del monitoraggio da parte del cliente

Città resilienti: estensione del progetto Just Iren a tutti gli ambiti di intervento per ridurre gli impatti dei servizi di raccolta, della logistica, dei processi amministrativi connessi, del controllo dei servizi sul territorio, dell’estensione della modalità di tariffazione puntuale

94% di contatori gas intelligenti installati al 2023, per il miglioramento dei sistemi di fatturazione delle società di vendita e del monitoraggio da parte del cliente

Efficienza e affidabilità
dei servizi

Efficientamento degli impianti di trattamento e recupero dei rifiuti:

• riduzione della produzione di percolato nella discarica di Poiatica (RE) con manutenzione e consolidamento delle coperture temporanee

• minimizzazione dei quantitativi di rifiuti in giacenza presso l’impianto di stoccaggio via Dei Gonzaga RE)

• nuovo impianto di rilevazione incendi presso il sito Cornocchio (PR) per il contenimento del rischio ambiente/sicurezza

Miglioramento del livello di sicurezza della rete gas:

• rete gas ispezionata: 84,5% su rete di alta e media pressione, 79,8% su rete di bassa pressione

• rinnovamento della rete gas: 26 km di rete posata di cui 19,5 km messi in esercizio

• sostituzione di 49 dispersori per la protezione catodica della rete in acciaio

• rinnovamento di 28 colonne montanti

• ricerca dispersioni correlata alla sostituzione dei contatori elettronici

• 96% delle chiamate di pronto intervento con tempo di arrivo sul posto entro i 60 minuti

Efficientamento degli impianti di trattamento e recupero dei rifiuti: installazione di adeguata sensoristica sui sistemi di misurazione presenti nei siti per un costante presidio grazie all’interconnessione con il sistema Just Iren, in via di sviluppo

Miglioramento del livello di sicurezza della rete gas:

• rete gas ispezionata: 85,5% su rete di alta e media pressione, 80,5% su rete di bassa pressione

• rinnovamento della rete gas per la sostituzione dei tratti più obsoleti (ghisa grigia e acciaio non proteggibile) con importanti investimenti in protezione catodica

• potenziamento della ricerca fughe su infrastrutture più critiche (rete in ghisa grigia, giunto canapa e piombo)

• prosecuzione ricerca dispersioni correlata alla sostituzione dei contatori elettronici

• 97% delle chiamate di pronto intervento con tempo di arrivo sul posto entro i 60 minuti

Gestione responsabile
delle filiere di business 

Riduzione degli impatti ambientali delle reti elettriche:

• dismissione di 50 cabine elettriche con emissioni elettromagnetiche nell’area di prossimità

• dismissione e smaltimento di 11 apparecchiature contenenti 2.197 kg di olio contaminato da PCB/PCT

 

Contenimento delle emissioni olfattive del PAI di Parma: prosecuzione delle attività di potenziamento del sistema di abbattimento odori della zona trattamento fanghi

Riduzione della produzione di rifiuti liquidi: richiesta di modifica non sostanziale al PAI di Parma per inviare le acque reflue a trattamento chimico-fisico, riducendo la produzione di rifiuti liquidi avviati ad impianti esterni

Dismissione e smaltimento di 96.205 kg di apparecchiature fuori uso contenenti componenti pericolosi

Implementazione del Sistema Certificato QSA (Qualità, Sicurezza, Ambiente):

• certificazione UNI 11352 per le società che forniscono servizi energetici (ESCo) e rinnovo per Iren Rinnovabili

• trasferimento ad Iren Rinnovabili della Certificazione F-Gas ottenuta da Iren Energia

• rinnovo ed estensione delle certificazioni QAS per Iren Ambiente e discarica R.E.I.

• implementazione del sistema di gestione QAS di TRM

• implementazione del sistema di gestione dell’efficienza energetica (ISO 50001) di Iren Energia

• attività preliminari all’avvio del progetto di implementazione del sistema di gestione della sicurezza delle informazioni (ISO 27001)

• sviluppato, test e validazione della nuova metodologia di analisi Ambiente di sito, impianto e processo

Riduzione degli impatti ambientali delle reti elettriche al 2023:

• dismissione di 250 cabine elettriche con emissioni elettromagnetiche nell’area di prossimità

• rinnovamento completo di 15 cabine per il completo annullamento delle emissioni elettromagnetiche

• dismissione e smaltimento di 100 trasformatori MT/BT contenenti olio contaminato da PCB/PCT

 

Contenimento delle emissioni olfattive del PAI di Parma: completamento delle attività di potenziamento del sistema di abbattimento odori della zona trattamento fanghi

 

Riduzione della produzione di rifiuti liquidi: realizzazione del sistema di convogliamento acque reflue all’impianto di depurazione del PAI di Parma

 

 

 

Prosecuzione dismissione e smaltimento di apparecchiature contenenti componenti pericolose

 

 

Implementazione del Sistema Certificato QSA (Qualità, Sicurezza, Ambiente):

• certificazioni ISO 9001 e BS OHSAS 18001 della discarica REI

 • certificazioni ISO 9001 e BS OHSAS 18001 e mantenimento della certificazione ISO 14001 di TRM

 • certificazione ISO 50001 di Iren Energia

 • certificazione ISO 27001

 • applicazione della nuova metodologia di svolgimento dell’Analisi Ambientale a tutte le società del Gruppo certificate ISO 14001

 • implementazione del sistema di gestione integrato QAS di ACAM Acque, ACAM Ambiente, ReCos e Spezia Energy Trading (ISO 9001, ISO 14001 e BS OHSAS 18001)

• estensione delle certificazioni QAS di Iren Laboratori alle sedi di Vercelli e di La Spezia

• estensione delle certificazioni QAS alle attività di Disinfezione, Disinfestazione e Derattizzazione

• certificazioni QAS delle attività svolte presso il sito Mancasale (RE) e delle attività di progettazione e realizzazione lavori presso il sito Cornocchio (PR)

Personale
Obiettivi Azioni intraprese nel 2018 Obiettivi futuri

Occupazione

 

Sviluppo delle risorse umane

 

Relazioni Industriali

 

Salute e sicurezza dei lavoratori

 

Welfare aziendale e diversity

Prosecuzione del riequilibrio demografico: nuovo esodo di dipendenti che matureranno il diritto alla pensione nel 2019-2020 con previsione di assunzioni giovani (prevalentemente under 35)

Introduzione sperimentale del progetto Smart Working su 311 dipendenti

Avvio di un progetto, tramite compilazione di sondaggio da parte dei dipendenti, per identificare punti di forza e aree di miglioramento relative alle modalità di svolgimento del lavoro

Implementazione e diffusione del sistema di rilevazione presenze e messaggistica robotica, anche attraverso APP MyIren fruibile da smartphone aziendale

Completamento dell’armonizzazione degli accordi integrativi del Gruppo

Coinvolgimento del personale su politica e obiettivi del sistema di gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza: invio mensile degli indicatori aziendali relativi al numero e tipologia infortuni e loro inserimento nella intranet aziendale (reporting integrato di Gruppo)

 

Sviluppo delle sinergie esistenti tra funzione Sicurezza e Sistemi certificati con l’obiettivo di unificare tematiche a livello di Gruppo: aggiornamento scheda di processo sicurezza e organizzazione comitati di processo; procedura di Gruppo per la gestione unificata di infortuni, mancati infortuni, infortuni delle imprese; gestione unificata della sorveglianza sanitaria (organizzazione, protocolli sanitari, sistema informativo Gamma)

Sviluppo del software Gamma per la gestione della sicurezza: inserimento dei profili di rischio sicurezza/salute di ogni dipendente del Gruppo

Raddoppio della popolazione under 30 al 2020

Completamento del nuovo sistema di valutazione delle posizioni organizzative, delle competenze e delle performance del personale del Gruppo

Verifica della sperimentazione e ulteriore diffusione dello Smart Working

Individuazione di azioni di miglioramento necessarie per l’introduzione di modalità di lavoro agile e iniziative di riconoscimento del merito

Ulteriore diffusione di rilevazione presenze attraverso APP MyIren fruibile da smartphone aziendale per tutto il personale del Gruppo

 

 

 

 

 

 

Sviluppo delle sinergie esistenti tra funzione Sicurezza e Sistemi certificati con l’obiettivo di unificare tematiche a livello di Gruppo: istituzione di Gruppi di lavoro per unificare argomenti di carattere trasversale (schede DPI in uso nel Gruppo e valutazione di eventuali nuovi DPI a seguito di nuovi rischi, evoluzioni tecnologiche dei prodotti e modifiche normative; procedure del sistema sicurezza: gestione emergenze, DUVRI, sorveglianza sanitaria, DVR generale, vigilanze antinfortunistiche; Piano di emergenza, evacuazione e primo soccorso)

Sviluppo del software Gamma per la gestione della sicurezza:

• elaborazione del DVR e gestione della formazione di sicurezza

• personalizzazione e fruibilità dell’applicativo tramite intranet e cellulari aziendali

Clienti
Obiettivi  Azioni intraprese nel 2018 Obiettivi futuri

Qualità del servizio, orientamento al cliente
e alla sua evoluzione

 

Prassi di marketing

 

Comunicazione interna
ed esterna 

Mantenimento e potenziamento della posizione nelle aree storiche:

• eventi sui territori, insieme a istituzioni e associazioni culturali, con attività commerciali e di marketing

• eventi per i clienti del programma Iren con Te, in collaborazione con i principali teatri ed enti culturali

• comunicazione su nuovi prodotti e-mobility e domotica

• campagna per la promozione del teleriscaldamento (Torino e Piacenza)

• standardizzazione dell’offerta commerciale e delle pratiche di customer care (canali di contatto)

 

Loyalty, retention e ampliamento dei canali di contatto:

• restyling di spazi commerciali (Parma, Chiavari, Vercelli e Grosseto) e apertura di nuovi Spazi Iren (Genova Sestri e Recco)

• arricchimento dei vantaggi e premi per i clienti del programma Iren con Te, con nuovi meccanismi di partecipazione e ingaggio; estensione del programma ai clienti residenti nei nuovi territori

• nuove campagne di caring e promozione di servizi specifici con erogazione di buoni e polizze omaggio

 

Trasformazione di sistemi e processi per l’evoluzione digitale della customer experience:

• migliore posizionamento del sito irenlucegas.it nei motori di ricerca, con notevole incremento delle visite

• consolidamento della partnership con i principali siti comparatori di tariffe energetiche anche con promozione di offerte di nuovi servizi

• ingresso di Iren luce gas e servizi su Facebook, Twitter, Instagram e integrazione con i profili LinkedIn e Youtube di Gruppo; creazione di un filo diretto con i clienti; web monitoring e analisi del sentiment; advertising e digital PR

• sviluppo del CRM integrato con il sistema di billing, rilascio dei processi sottesi alla vendita, alla gestione degli switch, al post sales e alla customer care, finalizzati a garantire una customer experience orientata ai bisogni e alle preferenze dei clienti

 

Consolidamento del progetto “new downstream”:

• ampliamento del portafoglio prodotti e servizi (sistema di purificazione aria, caldaia a condensazione, termostato intelligente, frigo-gasatore per acqua domestica)

• promozione dei prodotti e servizi “new downstream” presso gli Spazi Iren, attivazione di nuovi canali di vendita (tabacchi e punti COOP), arricchimento della sezione e-commerce del sito irenlucegas.it

 

Consolidamento nel mercato e-mobility:

• noleggio a lungo termine di veicoli elettrici e vendita di biciclette a pedalata assistita per clienti consumer; infrastrutture di ricarica e servizi di installazione e manutenzione per clienti business

• installazione di colonnine di ricarica pubbliche a Vercelli, partecipazione al protocollo del Comune di Torino per l'installazione e la gestione delle colonnine urbane, firma del protocollo d'intesa a Genova e in Emilia per predisporre le reti pubbliche di ricarica

• partnership per l'incentivazione dello scooter sharing elettrico a Torino (condizioni speciali riservate ai clienti Iren e fornitura di elettricità da fonti rinnovabili)

• eventi istituzionali sull'e-mobility nelle aree di riferimento e convegni di settore dedicati

Mantenimento e potenziamento della posizione nelle aree storiche: rafforzamento della brand reputation, anche mediante azioni di co-marketing con soggetti e istituzioni di rilevanza sui territori di riferimento, per rafforzare visibilità e posizione della gamma di offerte e servizi

 

Loyalty, retention e ampliamento dei canali di contatto:

• incremento del numero dei punti fisici di contatto e riammodernamento degli spazi esistenti

• consolidamento e valorizzazione del programma Iren con Te, incrementando vantaggi e premi e migliorando i meccanismi di partecipazione

• attivazione di un servizio di “call back” per evitare le attese e garantire maggiore facilità di contatto telefonico ai clienti, optando per un ricontatto da parte di Iren entro pochi minuti, su appuntamento o via web

 

Trasformazione di sistemi e processi per l’evoluzione digitale della customer experience:

• prosecuzione del progetto social media per consolidare il canale di caring, incrementare la fan base con advertising e post sponsorizzati, accrescere l’engagement con narrazioni di eventi e incrementare le vendite con campagne di prodotto su core target

• conclusione dello sviluppo della piattaforma di CRM e della migrazione verso i nuovi applicativi di tutta la customer base, per garantire un migliore livello di servizio dei processi digitali e della multicanalità

• sviluppo dell'area self care e processi paperless per fornire al cliente visibilità circa l’avanzamento delle proprie richieste mediante tracking su web/app

• completamento del rilascio delle funzionalità del CRM per la gestione dei processi post sales e customer care

 

Consolidamento del progetto “new downstream”: sviluppo della gamma di offerta con ottimizzazione delle soluzioni esistenti e introduzione di nuovi prodotti e servizi in abbinamento alle commodities

 

Consolidamento nel mercato e-mobility:

• sviluppo e ottimizzazione della gamma di offerta delle soluzioni esistenti e introduzione di nuovi partner e prodotti

• sviluppo dei canali esistenti e ricerca di nuovi canali di vendita con particolare focalizzazione sulla clientela business

Fornitori
Obiettivi Azioni intraprese nel 2018 Obiettivi futuri

Gestione sostenibile
della catena di fornitura 

Ampliamento del sistema di monitoraggio e valutazione delle prestazioni dei fornitori mediante schede degli esiti di valutazione implementate sul portale fornitori

 

Implementazione di nuovi modelli di questionari per tipologie merceologiche da inserire sul portale con rivisitazione dei pesi e dei punteggi ed adeguamento dell’entry level

Miglioramento dell’abbinamento dei fornitori con le categorie merceologiche, all’interno dell’Albo Fornitori, al fine di comparare operatori di pari capacità tecnico-economica

 

Monitoraggio ed eventuale esclusione dei fornitori inadeguati rispetto agli standard del Gruppo, attraverso acid test, valutazione del grado di attinenza delle offerte proposte in gara, rating delle prestazioni

Comunità e territorio
Obiettivi Azioni intraprese nel 2018 Obiettivi futuri

Sviluppo delle comunità locali

 

Dialogo con Enti pubblici

Comunicazione interna

ed esterna

Ricadute sul territorio

 

Crescita della qualità e quantità di progetti partecipati per la sostenibilità, "incubati" dai Comitati Territoriali: 9 nuovi progetti

Diffusione della piattaforma Irencollabora.it: 1.208 profili registrati su Irencollabora.it, +32% rispetto al 2017, grazie alle iniziative realizzate nel 2018

Analisi e studio del contesto per l’implementazione di Comitati e Consulte territoriali nelle nuove aree di riferimento del Gruppo

Integrazione degli obiettivi e dei target di sostenibilità nel Piano Industriale 2023

Ulteriore crescita quali-quantitativa della progettazione partecipata con gli stakeholder per la sostenibilità dei territori

Prosecuzione delle attività di diffusione della piattaforma Irencollabora.it per generare progettualità con positive ricadute ambientali e sociali per le comunità

Attivazione di Comitati e Consulte Territoriali nelle nuove aree di riferimento del Gruppo

Aggiornamento degli obiettivi e dei target di sostenibilità del Piano Strategico

Azionisti e finanziatori
Obiettivi Azioni intraprese nel 2018 Obiettivi futuri

Sviluppo economico
e valore per il territorio

Competitività

Intensificazione dei contatti con investitori istituzionali e analisti finanziari (19 roadshow), anche su nuove piazze finanziarie (Sydney, Melbourne, Bruxelles, Anversa, Toronto)

Rafforzamento della struttura di Investor Relation per rispondere al meglio alle necessità quotidiane di analisti e fund manager, nella continua ricerca dell’eccellenza della comunicazione finanziaria

Conferma da parte dell’agenzia Fitch del rating pubblico Investment Grade al livello BBB per Iren e le sue emissioni obbligazionarie

Perfezionamento ed utilizzo di nuovi finanziamenti a medio lungo termine per complessivi 581 milioni di euro, di cui 500 milioni di euro attraverso nuovo Green Bond della durata di 7 anni

Aggiornamento del programma di emissioni obbligazionarie (EMTN Program) con pubblicazione di un supplemento al Prospetto Base

Operazioni di liability management per la riduzione del costo del debito, tra cui l’estinzione anticipata di finanziamenti bancari per 296 milioni di euro

Verifica annuale positiva di terza parte (DNV GL) sul rispetto degli impegni assunti nel Sustainable Financing Framework e rilascio della Periodic Review a favore degli investitori

Revisione del Green Bond Framework nella forma più ampia di Sustainable Financing Framework

Ulteriore incremento dei contatti con gli investitori istituzionali in piazze finanziarie nuove

 

Rinnovo della sezione Investor del sito internet di Gruppo per il continuo miglioramento della comunicazione finanziaria, rendendola più efficace ed esaustiva

Mantenimento del rating Investment Grade

Prosecuzione delle attività di copertura dei fabbisogni finanziari per supportare gli investimenti con un equilibrato rapporto tra fondi a breve e medio/lungo termine

Pieno rispetto degli impegni assunti nel Green Bond Framework a beneficio di Investitori Socialmente Responsabili (SRI)

Prosecuzione nell’ottimizzazione del portafoglio di debito anche con attività di liability management finalizzate alla riduzione del costo del debito

Rispetto degli impegni assunti a beneficio degli Investitori Socialmente Responsabili e definiti nel Sustainable Financing Framework

Generazioni future
Obiettivi Azioni intraprese nel 2018 Obiettivi futuri

Educazione alla sostenibilità

Catalogo Edu.Iren di offerte didattiche fruibili in tutto l’anno solare

Attivazione del Parco delle Acque (PAD) a Reggio Emilia: nuovo modello di visita agli impianti

Incremento del numero di progetti didattici offerti ai territori

 

Estensione del modello adottato al Parco delle Acque (PAD) ad un impianto per ogni territorio in cui è presente il Gruppo Iren

Sperimentazione di progetti didattici best in class da diffondere su tutti i territori in cui è presente il Gruppo Iren