Calendario annuale degli eventi societari 2021

Ai sensi della vigente normativa, Iren rende noto che il calendario relativo ai programmati eventi societari per il 2021 sarà il seguente:

  • 25 marzo 2021 – Consiglio di Amministrazione per: Progetto di Bilancio d’esercizio e Bilancio consolidato al 31 dicembre 2020 – Comunicato stampa.
  • 6 maggio 2021 – Assemblea ordinaria degli Azionisti (unica convocazione) per: Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2020; Relazione sulla gestione; Relazione del collegio sindacale e della società di revisione; Proposta di destinazione dell’utile d’esercizio 2020; Relazione sulla politica in materia di remunerazione 2021 e sui compensi corrisposti 2020 (prima e seconda sezione); Nomina del Collegio Sindacale e del suo Presidente per il triennio 2021-2023 e determinazione relativi compensi – Comunicato stampa.
  • 13 maggio 2021 – Consiglio di Amministrazione per: Informazioni finanziarie periodiche aggiuntive al 31 marzo 2021 – Comunicato stampa.
  • 3 agosto 2021 – Consiglio di Amministrazione per: Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2021 – Comunicato stampa.
  • 11 novembre 2021 – Consiglio di Amministrazione per: Informazioni finanziarie periodiche aggiuntive al 30 settembre 2021 – Comunicato stampa.


Eventuali variazioni alle date sopra riportate saranno comunicate tempestivamente.

In occasione della divulgazione dei risultati della relazione finanziaria annuale relativa all’esercizio 2020, nonché della relazione finanziaria semestrale e delle informazioni finanziarie periodiche aggiuntive relative all’esercizio 2021, sono previste apposite conference call per la presentazione dei dati contabili di Iren ad analisti finanziari e investitori istituzionali.

Il dividendo relativo all’esercizio 2020, che sarà approvato dall’Assemblea ordinaria degli Azionisti, potrà essere posto in pagamento a decorrere dal 23 giugno 2021, con stacco della cedola il 21 giugno 2021 e record date il 22 giugno 2021.

Iren S.p.A. sottolinea che la presente comunicazione è fatta ai soli fini di adempiere a quanto prescritto da Borsa Italiana S.p.A. e che pertanto detta comunicazione non può essere interpretata in alcun
modo come una previsione in ordine alla sussistenza dei presupposti per la distribuzione di dividendo
nel corso del presente anno né negli anni futuri.