Finanza Sostenibile

A partire dal 2017, attraverso l’emissione del suo primo Green Bond, il Gruppo Iren ha intrapreso un percorso di finanza sostenibile a supporto delle proprie strategie di investimento fortemente incentrate su progetti con impatti positivi in termini di sostenibilità. L’ampio ricorso a strumenti green e assimilati ha nel tempo modificato la composizione del debito del Gruppo, ad oggi per il 59% composto da strumenti di finanza sostenibile.

STRUTTURA DEL DEBITO

Iren ha inoltre consolidato la sua storica relazione con BEI (Banca Europea degli Investimenti) oltre che con CEB (Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa), istituzioni che supportano progetti di Investimenti con requisiti di sostenibilità ambientale oltre che sociale.

Green Bond

I Green Bond evidenziano l'attenzione di IREN verso un segmento crescente di investitori, che includono parametri ESG nella loro analisi come elemento tangibile della sostenibilità della scelta di investimento. Consentono di ottimizzare ulteriormente il profilo finanziario, sfruttando condizioni di mercato favorevoli e supportando il finanziamento di progetti caratterizzati da importanti esternalità ambientali positive. I proventi netti dei Green Bond sono totalmente utilizzati da IREN per finanziare o rifinanziare, in tutto o in parte, una serie di progetti/attività individuati nel rispetto dei Green Bond Principles.

 

Il 10 dicembre 2020, IREN ha emesso il quarto Green Bond per un importo pari a 300 milioni di euro. L’importo complessivo dei Green Bonds in circolazione ammonta a 1,8 miliardi di euro.

 

* Le emissioni evitate da progetti comuni a più Green Bond sono conteggiate solo una volta
** I 71 progetti indicati in tabella comprendono progetti comuni ai 4 Green Bond per annualità diverse, escludendo detti progetti il totale è 44

 

Emissioni di CO2 evitate nel 2020 grazie ai progetti finanziati con i Green Bond
1.670.366 t*

GREEN BOND 2027 (GB1) - 500 M€

VAI

GREEN BOND 2025 (GB2) - 500 M€

VAI

GREEN BOND 2029 (GB3) - 500 M€

VAI

GREEN BOND 2031 (GB4) - 300 M€

VAI