Investors

Il Consiglio di Amministrazione attribuisce le deleghe e i poteri, procede all’accertamento dei requisiti di onorabilità e indipendenza in capo ai Consiglieri, nomina i componenti dei Comitati endo-consiliari e dell’Organismo di Vigilanza ex D. Lgs. 231/2001 ss.mm.ii. per il triennio 2022-2024

21 giugno 2022

Il nuovo Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, ha proceduto alla nomina del Vicepresidente, nella persona di Moris Ferretti, e dell’Amministratore Delegato e Direttore Generale, nella persona di Gianni Vittorio Armani.

Reggio Emilia, 21 giugno 2022 – Il nuovo Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data odierna, dopo aver preso atto della nomina da parte dell’odierna Assemblea degli Azionisti di Luca Dal Fabbro a Presidente del Consiglio di Amministrazione, ha proceduto alla nomina del Vicepresidente, nella persona di Moris Ferretti, e dell’Amministratore Delegato e Direttore Generale, nella persona di Gianni Vittorio Armani, oltre che all’attribuzione delle deleghe e dei poteri, così come previsto dallo Statuto vigente.

 

***

 

Avuto riguardo alle informazioni rese dai singoli Consiglieri, il Consiglio di Amministrazione ha verificato la sussistenza in capo a tutti i suoi componenti dei requisiti di onorabilità ex art. 147-quinquies e 148, comma 4, T.U.F. Sulla base delle informazioni fornite dai singoli Consiglieri e delle ulteriori verifiche effettuate dalla Società a riscontro delle dichiarazioni rese dai medesimi, compiute in base ad informazioni già disponibili presso la Società e/o acquisite ad hoc, il Consiglio di Amministrazione ha inoltre proceduto alla verifica della sussistenza dei requisiti di indipendenza previsti dalla normativa vigente in capo ai suoi componenti, sentito il parere del Collegio Sindacale. I Consiglieri Pietro Paolo Giampellegrini, Tiziana Merlino, Cristina Repetto, Giuliana Mattiazzo, Patrizia Paglia, Francesca Culasso, Francesca Grasselli, Giacomo Malmesi, Gianluca Micconi, Licia Soncini ed Enrica Maria Ghia sono risultati in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dagli articoli 147ter, comma 4, e 148, comma 3, lettere b) e c) del T.U.F nonché dei requisiti di indipendenza previsti dalla Raccomandazione n. 7 del Codice di Corporate Governance (gennaio 2020), cui Iren ha dichiarato di aderire. 

 

Con riferimento ai requisiti di indipendenza di cui alla Raccomandazione n. 7 del Codice, lett. c), d) e h) del Codice, il Consiglio di Amministrazione ha (i) ritenuto di “circoscrivere” le relazioni commerciali, finanziarie o professionali “significative” a quelle che superino, ove complessivamente considerate, un ammontare pari ad euro 95.000,00, ferma restando ogni più puntuale verifica in ordine (a) all’impatto delle relazioni sulla situazione economico-finanziaria dell’interessato; (b) alla rilevanza per il prestigio del medesimo e (c) e all’eventuale attinenza con importanti operazioni di Iren S.p.A.; (ii) ritenuto di considerare anche le relazioni eventuali con esponenti apicali e dirigenti dei principali Comuni Soci Pubblici che, congiuntamente, in forza dei Patti, controllano Iren S.p.A.; (iii) tenuto conto delle Q&A al Codice pubblicate nel novembre 2020, condiviso di stabilire la remunerazione, aggiuntiva rispetto all’emolumento previsto per l’incarico di amministratore non esecutivo e di componente di un Comitato endo-consiliare, che può compromettere l’indipendenza in euro 65.000 annui lordi; (iv) ritenuto di accludere fra i c.d. “stretti familiari” il coniuge, i parenti o gli affini entro il secondo grado, nonché gli ulteriori soggetti citati nella Procedura in materia di Operazioni con Parti Correlate di Iren S.p.A. In esecuzione rispetto a quanto sopra deciso, deve intendersi conseguentemente aggiornato il documento in cui viene data evidenza delle soluzioni di governance adottate dalla Società con riferimento alle previsioni del Codice di Corporate Governance, documento che sarà pubblicato sul sito web del Gruppo IREN.

 

***

 

In data odierna, tenuto conto degli esiti delle verifiche di cui sopra, il Consiglio di Amministrazione ha proceduto a nominare i componenti del:

  • Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità, nelle persone di Giacomo Malmesi (indipendente), Enrica Maria Ghia (indipendente), Tiziana Merlino (indipendente) e Francesca Culasso (indipendente), quest’ultima con funzione di Presidente; 
 
  • Comitato per la Remunerazione e le Nomine, nelle persone di Gianluca Micconi (indipendente), Patrizia Paglia (indipendente), Cristiano Lavaggi e Pietro Paolo Giampellegrini (indipendente), quest’ultimo con funzione di Presidente;
 
  • Comitato per le Operazioni con Parti Correlate, nelle persone di Francesca Grasselli (indipendente), Cristina Repetto (indipendente), Giuliana Mattiazzo (indipendente) e Licia Soncini (indipendente), quest’ultima con funzione di Presidente.

 

***

 

Il Consiglio di Amministrazione ha proceduto a nominare i componenti dell’Organismo di Vigilanza costituito ai sensi del D. Lgs. 231/2001 ss.mm.ii. nelle persone di Maria Grazia Pellerino, Giorgio Lamanna e Giovanni Catellani, quest’ultimo con funzione di Presidente.

Scarica il Comunicato Stampa completo