Governance della sostenibilità

Il Gruppo Iren ha adottato strategie e politiche finalizzate a creare valore e soddisfare in maniera equilibrata le esigenze di tutti gli stakeholder, confermando la centralità del rapporto con le comunità e i territori di riferimento.

Il sistema di Corporate Governance si basa sui principi del codice di autodisciplina delle società quotate e su quanto stabilito dal Codice Etico del Gruppo.

Il Consiglio di Amministrazione definisce l'approccio strategico del Gruppo Iren, approva le linee guida e gli obiettivi, anche con particolare attenzione agli obiettivi di sostenibilità.

Il Consiglio di Amministrazione analizza e approva, contestualmente al Bilancio d’esercizio, il Bilancio di Sostenibilità (dal 2017 con valenza di Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario ai sensi del D. Lgs. 254/2016), che rendiconta i risultati di sostenibilità conseguiti in relazione al piano industriale, e viene aggiornato dal Vice Presidente, organo delegato in materia, sullo stato dei progetti di sostenibilità e le attività di stakeholder engagement.

Le consultazioni in materia di aspetti di sostenibilità tra le parti interessate e il più alto organo di governo sono delegate al Vice Presidente che, tramite la Direzione Corporate Social Responsibility e Comitati Territoriali, è responsabile del mantenimento di un dialogo aperto con gli stakeholder interni ed esterni su questi temi. I risultati di questo dialogo generano progetti di miglioramento delle performance ambientali e sociali e vengono poi incorporati nel Bilancio di Sostenibilità.


DOCUMENTI CORRELATI Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari 

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

L’assemblea degli azionisti è l’organo deliberativo della società. All’assemblea ordinaria spettano compiti quali: l’approvazione del bilancio, l’elezione del consiglio di amministrazione e la determinazione dei compensi, l’esame degli argomenti proposti dagli amministratori. L’assemblea straordinaria decide sulle modifiche dello Statuto e su operazioni quali aumenti di capitale o progetti di fusione. L’assemblea rappresenta le istanze della proprietà, ossia degli azionisti.

VAI ALLA SEZIONE
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Il Consiglio di Amministrazione detiene i più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria, con facoltà di compiere tutti gli atti ritenuti necessari od opportuni per il conseguimento degli scopi sociali, esclusi solo quelli che, per legge o da statuto, sono riservati alla competenza dell'Assemblea dei Soci.

VAI ALLA SEZIONE
PRESIDENTE VICEPRESIDENTE E AD

Presidente, Vice Presidente e Amministratore Delegato sono i tre membri esecutivi del Consiglio di Amministrazione attualmente in carica. A ciascuno di loro sono attribuite specifiche deleghe da parte del Consiglio di Amministrazione.

VAI ALLA SEZIONE
CONTROLLO RISCHI E SOSTENIBILITÀ

Il Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità (CCRS) fornisce un parere preventivo per l'espletamento dei compiti affidati al Consiglio di Amministrazione in materia di controllo interno, gestione dei rischi e della sostenibilità. 

VAI ALLA SEZIONE
REMUNERAZIONE E NOMINE

Il Comitato per la Remunerazione ha il compito di formulare proposte al Consiglio di Amministrazione sulla remunerazione degli Amministratori esecutivi, degli altri Amministratori che ricoprono particolari cariche e dei Dirigenti con responsabilità strategiche, nonché sulla fissazione degli obiettivi di performance correlati alla componente variabile di tale remunerazione. Il Comitato, inoltre, valuta periodicamente l’adeguatezza, la coerenza complessiva e la concreta applicazione della politica per la remunerazione.

VAI ALLA SEZIONE
PARTI CORRELATE

Il Comitato per le Operazioni con Parti Correlate (COPC) esprime il proprio parere in relazione all’effettuazione delle operazioni di minore e maggiore rilevanza con Parti Correlate e, in generale, svolge anche tutte le altre previste dal Regolamento in materia approvato dalla Consob (delibera n. 17221 del 2010).

VAI ALLA SEZIONE