Focus areas

In questa sezione è possibile, per ciascuna focus area, consultare e scaricare in una tabella riepilogativa gli approfondimenti delle azioni legate alla sostenibilità delle risorse: le attività svolte nel 2019 e gli impegni futuri volti a garantire un miglioramento continuo nelle performance di Iren.

DECARBONIZZAZIONE
Azioni intraprese nel 2019 Obiettivi futuri

Riduzione delle emissioni:
• -1% emissioni dirette di CO2 da impianti di produzione energetica rispetto al 2018
• +31% di emissioni di CO2 evitate da recupero di rifiuti rispetto al 2018
• 20.500 tCO2 evitate da efficientamento illuminazione pubblica
• 12.744 tCO2 evitate da accumulatori di calore
• 76% della produzione energetica da fonti rinnovabili o assimilabili
• prosecuzione della riqualificazione degli impianti idroelettrici di Chiomonte e Susa
• investimenti in fonti rinnovabili e fotovoltaico

 

 

Efficientamento energetico:
• -8% di tonnellate di petrolio equivalente (Tep) rispetto al 2018

• 5.689 Tep risparmiate da impianti di illuminazione a Led
• 12 interventi di riqualificazione energetica degli edifici pubblici e privati avviati
• pompe ad alta efficienza energetica sulle principali stazioni di sollevamento fognario con risparmi energetici stimati di oltre il 36%
• conclusione della sperimentazione del processo a cicli alterni presso i depuratori gestiti (risparmio energetico stimato di circa il 40%)
• inaugurazione della prima stazione di rifornimento di biometano da fanghi di depurazione a Reggio Emilia e avvio del monitoraggio dell’utilizzo delle autovetture a biometano

Riduzione delle emissioni:
• -3% emissioni dirette di CO2 da impianti di produzione energetica al 2024 rispetto al 2018
• 56% di emissioni di CO2 evitate da recupero di rifiuti al 2024 rispetto al 2018
• 18.350 tCO2 evitate al 2024 da efficientamento illuminazione pubblica
• 29.800 tCO2 evitate al 2024 da accumulatori di calore
• mantenimento di almeno il 75% di produzione energetica da fonti rinnovabili o assimilabili al 2024
• investimenti nel settore idroelettrico con riduzione di emissioni pari a circa 5.400 tCO2 al 2024

 

Efficientamento energetico:
• -20% di tonnellate di petrolio equivalente (Tep) al 2024 rispetto al 2018
• 7.200 Tep risparmiate da impianti di illuminazione a Led al 2024
• 40 ulteriori interventi di riqualificazione energetica degli edifici pubblici e privati al 2020
• valutazione costi-benefici della sostituzione di pompe su stazioni di sollevamento fognario minori ed eventuale installazione e messa in opera
• implementazione del processo a cicli alterni su due depuratori gestiti

ECONOMIA CIRCOLARE
Azioni intraprese nel 2019 Obiettivi futuri

Crescita della raccolta differenziata e riduzione dei rifiuti:
• +8% di raccolta differenziata (kg/ab/anno) rispetto al 2018
• -6% di rifiuto indifferenziato (kg/ab/anno) rispetto al 2018

 

 

Estensione della tariffazione puntuale dei rifiuti a 212.000 abitanti (Reggio Emilia, Correggio, Carpaneto e Rubiera)

 

Incremento del recupero di materia da rifiuto:
• +145.000 tonnellate di rifiuti trattati rispetto al 2018 grazie ad acquisizione e sviluppo di nuovi impianti
• autorizzazione di 3 nuovi impianti di trattamento della frazione organica con produzione di biometano
• autorizzazione di 2 nuovi impianti di trattamento e recupero di carta e plastica

 


Incremento della produzione di energia elettrica da rifiuti:
+2,6% MWh per t di rifiuto trattato rispetto al 2018

Crescita della raccolta differenziata e riduzione dei rifiuti:
• +8% di raccolta differenziata (kg ab/anno) al 2024 rispetto al 2018
• -24% di rifiuto indifferenziato (kg ab/anno) al 2024 rispetto al 2018
 

Estensione della tariffazione puntuale a ulteriori 85.000 abitanti 

 

Incremento del recupero di materia da rifiuto:

+1,2 milioni di tonnellate di rifiuti trattati in impianti del Gruppo al 2024 rispetto al 2018

 

 

 

 

Incremento della produzione di energia elettrica da rifiuti:
+3% MWh per t di rifiuto trattato rispetto al 2018

RISORSE IDRICHE
Azioni intraprese nel 2019 Obiettivi futuri

Riduzione dei prelievi di acqua dall’ambiente per la distribuzione ad uso potabile:
• riduzione di 1,4 punti percentuali di perdite di rete idrica rispetto al 2018 nelle aree storiche
• -1% di prelievi idrici per abitante/giorno nelle aree storiche rispetto al 2018
• 52,1% di rete idrica distrettualizzata

 

Miglioramento quali-quantitativo della capacità depurativa:
• incremento della capacità depurativa degli impianti (AE) dello 0,3% rispetto al 2018
• abbattimento inquinanti nell’acqua depurata: BOD 94,4%, COD 91,6% e SST 93,4%

Riduzione dei prelievi di acqua dall’ambiente per la distribuzione ad uso potabile:
• riduzione al 2024 di 5 punti percentuali delle perdite di rete
• -5% al 2024 di prelievi idrici per abitante/giorno nelle aree storiche rispetto al 2018
• distrettualizzazione del 76% (56% al 2020) delle reti idriche 
 

 

Miglioramento quali-quantitativo della capacità depurativa:
• incremento al 2024 della capacità depurativa degli impianti (AE) del 16% rispetto al 2018
• abbattimento inquinanti nell’acqua depurata: BOD 94%, COD 90% e SST 93% al 2024

CITTÀ RESILIENTI
Azioni intraprese nel 2019 Obiettivi futuri

Città resilienti: definizione degli ambiti di intervento del progetto JustIren (raccolta, conferimento, gestione dati movimenti rifiuti, programmazione, logistica, fatturazione...) e determinazione della dotazione sensoristica per il servizio di raccolta (contenitori e mezzi) e valutazione dell'integrazione di dotazione sensoristica per gli impianti

 

76% di contatori gas intelligenti installati, per il miglioramento dei sistemi di fatturazione delle società di vendita e del monitoraggio da parte del cliente

 

16% di veicoli a basso impatto della flotta del Gruppo

151 impianti di generazione fotovoltaica distribuita

 

Incremento della volumetria teleriscaldata:
• +1,3% di volumetrie allacciate rispetto al 2018
• sviluppo dei lavori per collegare il termovalorizzatore di Piacenza alla rete di teleriscaldamento
• interventi sulla rete di teleriscaldamento e sul termovalorizzatore di Torino per il collegamento dello stesso con la rete di Grugliasco
• 15.000 mc di capacità di accumulo di calore installata e avvio dell’iter autorizzativo per nuovi sistemi di accumulo


Miglioramento del livello di sicurezza della rete gas:
• rete gas ispezionata: 95% della rete di alta e media pressione e 84% della rete di bassa pressione
• rinnovamento e posa in esercizio di 10 km di rete
• ricerca dispersioni correlata alla sostituzione dei contatori elettronici
• ricerca sistematica dispersioni su reti in ghisa grigia, giunto canapa e piombo
• sostituzione di 44 dispersori per la protezione catodica della rete in acciaio 
• rinnovamento di 35 colonne montanti
• 97,6% delle chiamate di pronto intervento con tempo di arrivo sul posto entro i 60 minuti

 

Città resilienti: go-live del progetto Just Iren su Torino nel 2020 con progressiva estensione del sistema di gestione a tutti gli ambiti di intervento definiti per ridurre gli impatti dei servizi di raccolta, della logistica, dei processi amministrativi, del controllo dei servizi resi sul territorio, dell'estensione della modalità di tariffazione puntuale

 

95% di contatori gas intelligenti installati al 2024, per migliorare i sistemi di fatturazione delle società di vendita e il monitoraggio da parte del cliente:

 

35% di veicoli a basso impatto nella flotta del Gruppo al 2024

2.000 impianti di generazione fotovoltaica distribuita al 2024

 

Incremento della volumetria teleriscaldata 
• +12% di volumetrie allacciate rispetto al 2018
• investimenti in nuovi allacciamenti alla rete del teleriscaldamento in tutti i territori
• 23.600 mc di capacità di accumulo di calore al 2024
• ulteriori investimenti per la flessibilizzazione degli impianti termici, per garantire maggiore efficienza e rispondere alle future sfide del mercato elettrico 

 

Miglioramento del livello di sicurezza della rete gas:
• rete gas ispezionata: 100% di tutta la rete gestita
• rinnovamento della rete gas per la sostituzione dei tratti più obsoleti (ghisa grigia e acciaio non proteggibile) 
• prosecuzione ricerca dispersioni correlata alla sostituzione dei contatori elettronici
• 99% delle chiamate di pronto intervento con tempo di arrivo sul posto entro i 60 minuti in area Emilia
• 97% delle chiamate di pronto intervento con tempo di arrivo sul posto entro i 60 minuti in area Liguria