Modalità di allacciamento

Informazioni generali in merito agli allacciamenti al teleriscaldamento

L’allacciamento di un cliente alla rete di teleriscaldamento prevede una serie di attività preliminari che partono dalla richiesta di preventivo da parte del cliente e terminano con l’attivazione della fornitura del servizio. L’obiettivo di Iren è quello di fornire rapidamente al cliente i seguenti elementi utili alla decisione in merito all’allacciamento alla rete di teleriscaldamento:

Contributo di allacciamento e attività incluse

Il contributo di allacciamento rappresenta l’importo che il cliente versa, una tantum, come partecipazione agli investimenti sostenuti da Iren per l’allacciamento. È  tipicamente un valore molto inferiore rispetto all’importo complessivo dei lavori e include le seguenti attività propedeutiche all’allacciamento:

1 Fase di preventivazione:

  • Gestione della richiesta di preventivo: comprende tutte le attività di interfacciamento tra Iren ed il cliente, al fine di gestire la richiesta di un nuovo allacciamento alla rete di teleriscaldamento;
  • verifica idraulica e progettazione: sulla base delle informazioni ricevute, Iren effettua una serie di verifiche tecniche per accertare che siano rispettati i parametri tecnici di progettazione e determinare le caratteristiche tecniche dell’allacciamento;
  • elaborazione del preventivo: comprende la stima degli investimenti e la determinazione del contributo di allacciamento da richiedere al cliente.


2 Fase di allaccio successiva alla sottoscrizione dell’impegno di allacciamento e all’accettazione del preventivo da parte del cliente:

  • Progetto esecutivo: Iren esegue un sopralluogo esecutivo presso il sito volto a generare una Relazione Tecnica che costituisce il progetto esecutivo dell’intervento che viene inviata all’Amministratore;
  • acquisizione permessi e istruzione pratica INAIL: comprende le attività di predisposizione della documentazione progettuale per il rilascio delle autorizzazioni e, in caso di impianti con potenza >35 kW e temperatura >110°C, anche la certificazione INAIL di possesso dei requisiti di sicurezza dell’impianto;
  • lavori di scavo e posa tubazioni: ottenute le autorizzazioni, si procede con la cantierizzazione dell’area di lavoro e si avviano le attività di scavo e posa tubazioni;
  • installazione della sottostazione di scambio termico: comprende la posa della SST e il collegamento con l’impianto del cliente;
  • smantellamento (eventuale) del generatore esistente: in caso di insufficiente spazio nel locale centrale termica, si procede con le attività di rimozione e smaltimento del generatore di calore esistente;
  • ripristini stradali: trascorso un tempo adeguato per consentire l’assestamento dei ripristini provvisori, viene eseguito il ripristino definitivo del suolo stradale manomesso;
  • attivazione fornitura: comprende l’attività di messa in esercizio della rete e della sottostazione di scambio termico per la fornitura richiesta (riscaldamento, acqua calda sanitaria e/o raffrescamento), a seguito di sottoscrizione del contratto di fornitura.

 

Il contributo di allacciamento richiesto al cliente è determinato in base ad un’analisi economica che tiene conto dei flussi di cassa. Nel caso di utenze poste in prossimità della rete già esistente (che, quindi, non comportino estensioni o potenziamenti di rete), l’importo del contributo di allacciamento è definito a forfait in funzione della volumetria dell’edificio da riscaldare secondo il seguente schema:

In fase di campagne commerciali o in casi particolari, Iren potrebbe applicare scontistiche fino al 50% rispetto ai valori di forfait.

Attività a carico del cliente

Sebbene ogni allacciamento richieda un progetto con peculiarità specifiche, generalmente sono presenti anche attività da eseguirsi a carico del cliente e che, pertanto, non sono incluse nel contributo di allacciamento. Tali attività sono propedeutiche alla realizzazione dell’allacciamento e, in generale, possono comprendere:

  • interventi di adeguamento del locale centrale termica e/o dell’impianto secondario di proprietà del cliente (ad esempio, trasformazione del circuito di espansione da vaso aperto a vaso chiuso, sostituzione delle pompe di circolazione, verifica del quadro elettrico e messa a terra di centrale, ecc.);
  • risoluzione di eventuali rischi ambientali che possano sospendere l’attività di allacciamento in attesa di risoluzione da parte del cliente (in particolare, nel caso di rinvenimento di materiale con fibra di amianto/fibre artificiali vetrose, l’Amministratore dovrà farsi carico di bonificare e rilasciare attestato di Legge di idoneità dei locali);
  • ottenimento delle autorizzazioni al passaggio nel caso in cui le tubazioni debbano attraversare spazi privati di terzi (sebbene il progetto cercherà il più possibile di limitare il passaggio delle tubazioni ai soli spazi condominiali o pubblici).

Ulteriori attività eseguibili su richiesta del cliente

Oltre alle attività necessarie all’allacciamento, Iren potrà svolgere su richiesta del cliente ulteriori attività sull’impianto, per le quali indicherà nel preventivo i relativi costi (aggiuntivi rispetto al contributo di allacciamento).

Richiesta preventivo di allacciamento alla rete di teleriscaldamento

Il Gruppo Iren gestisce la rete di teleriscaldamento per le suguenti aree territoriali:

Area Torino

  • Torino
  • Beinasco (dal 2019)
  • Moncalieri
  • Nichelino.

 

Genova
Parma
Piacenza
Reggio Emilia.

Per inviare una richiesta di preventivo è necessario compilare il modulo web.

In alternativa, è possibile stampare e compilare il  modulo allegato in tutti i suoi campi e spedirlo o consegnarlo ai seguenti indirizzi

Area Torino e Genova 

Iren Mercato SpA - Uffici di Torino - via Giordano Bruno 25 - 10134 Torino

Aree di Parma, Piacenza e Reggio Emilia 

Iren Mercato SpA - Uffici di Parma - strada S. Margherita 6/A - 43123 Parma