Il CdA approva un adeguamento della politica retributiva per l’esercizio 2020 (con possibili riflessi anche per il 2021) per il management aziendale

04/08/2020
In data odierna, avvalendosi della facoltà descritta nell’ambito della Sezione Prima della Relazione sulla Politica in materia di Remunerazione 2020 e sui compensi corrisposti 2019 (“Relazione”), il Consiglio di Amministrazione di Iren S.p.A. (“Iren” o “Società”), previa istruttoria del Comitato per la Remunerazione e le Nomine della Società, ha approvato un adeguamento della Politica di cui sopra, con specifico riferimento ai meccanismi di incentivazione e alle modalità di consuntivazione previsti nell’ambito del sistema di incentivazione di breve periodo per l’esercizio 2020 assegnato al management aziendale (ivi inclusi i Dirigenti con Responsabilità Strategiche del Gruppo IREN) – con possibili riflessi anche per il 2021 - nei termini di seguito riportati:
 
  • in caso di risultato della sezione “obiettivi individuali” inferiore al 70%, eliminazione, per tutti i soggetti beneficiari del sistema di incentivazione di breve periodo, ivi inclusi i Dirigenti con Responsabilità Strategiche del Gruppo IREN, della soglia minima prevista per l’erogazione dell’incentivazione, a fronte di una penalizzazione del 5% da applicarsi sul prodotto dei fattori infra riportati (Risultato obiettivi individuali * Fattore K);
  • con finalità di retention delle risorse strategiche e, in particolare, di incentivo a un veloce recupero dei risultati attesi nel prossimo esercizio in un’ottica di resilienza dell’azienda ai fattori esterni, possibilità di erogazione di un bonus pari al 50% della differenza fra la percentuale finale di effettivo raggiungimento degli obiettivi nel 2020 e il 100% a target per lo stesso anno, subordinatamente al pieno raggiungimento degli obiettivi individuali che saranno assegnati per l’anno 2021, previa istruttoria da parte dei competenti organi.
     

La decisione – di cui saranno beneficiarie n. 290 risorse, ivi inclusi i Dirigenti con Responsabilità Strategiche del Gruppo Iren – è stata assunta alla luce dei fattori esogeni ed eccezionali dovuti a mutamenti di contesto verificatisi nel I° semestre 2020 a seguito dell’emergenza sanitaria in corso, che hanno comportato vincoli e difficoltà aggiuntive nella direzione dell’impresa, nonché nell’esecuzione delle attività e nella realizzazione dei progetti, con conseguente apporto straordinario del management, impegnato, tra l’altro, nella ricerca di modalità e strumenti di lavoro nuovi, in un’ottica di flessibilità e resilienza rispetto ai fattori esterni.

È una decisione che consente di incentivare comunque il raggiungimento dei risultati attesi per il 2020 (i cui target originari non sono stati modificati) e al contempo, nel 2022, in caso di pieno raggiungimento degli obiettivi individuali assegnati per il 2021, di recuperare una parte del differenziale rispetto al pieno raggiungimento di obiettivi che nel 2020 non saranno conseguiti per i fattori esogeni ed eccezionali intervenuti.