Iren: nuovo ciclo combinato a gas da 430 MW nella centrale di Turbigo

03/03/2020

Iren S.p.A., attraverso la propria controllata Iren Energia S.p.A., ha firmato con Ansaldo Energia un contratto per la realizzazione di un nuovo ciclo combinato a gas tramite un investimento di circa 180 milioni di euro che consentirà di aumentare la capacità installata del sito di Turbigo portandola dagli attuali 850 MW a circa 1.280 MW, tutti alimentati a gas naturale. L’ampliamento della capacità per 430 MW ha ottenuto alle aste del Capacity Market un corrispettivo:

- Di circa 105 milioni di euro complessivi, distribuiti sui 15 anni a partire dal 2022 (circa 7 milioni di euro/anno), per la nuova sezione turbina a gas, quale “nuova capacità autorizzata”;

-Di circa 12 milioni di euro complessivi, circa 6 milioni di euro annui per gli anni 2022 e 2023, relativi all’esistente turbina a vapore quale “capacità esistente”, ma oggi non utilizzata, che grazie al repowering verrà riattivata.

Il contributo riconosciuto per la partecipazione al Capacity Market è aggiuntivo rispetto alle marginalità legate alla cessione dell’energia elettrica (MGP) e dei servizi di dispacciamento (MSD).
Questo investimento evidenzia il supporto di Iren al processo di transizione energetica garantendo la sicurezza e la flessibilità di produzione necessarie a bilanciare l’intermittenza delle fonti rinnovabili. Il nuovo ciclo combinato, che avrà un rendimento del 57%, potrà realizzare il primo parallelo entro il 31/03/2022, mentre il termine dell’esercizio sperimentale e il collaudo saranno
realizzati entro il 30/06/2022. Ansaldo Energia, attraverso il contratto EPC, curerà la progettazione esecutiva, la fornitura della turbina a gas, dei generatori e dei trasformatori elevatori, del generatore di vapore a recupero, la realizzazione delle opere civili, i montaggi e la fornitura degli impianti ausiliari elettrici e meccanici. Iren curerà l’integrazione del progetto con l’impianto esistente per ottenere la massima flessibilità produttiva complessiva, il rinnovo di alcuni componenti dell’attuale impianto produttivo, in servizio dal 2008, al fine di migliorarne ulteriormente le prestazioni e il rinnovo delle connessioni con la rete elettrica nazionale.
Il potenziamento dell’impianto di Turbigo – dichiara Massimiliano Bianco, Amministratore Delegato di Irenrappresenta un importante upside, rispetto alle ipotesi dell’ultimo piano industriale, che abbiamo deciso di realizzare dopo i segnali di prezzo espressi dalle prime aste di Capacity Market. I prezzi si sono collocati ai massimi sia per la capacità esistente che per la nuova capacità segnalando il ruolo rilevante degli impianti a gas ad elevata flessibilità che, operando in modo complementare con le fonti rinnovabili, sono essenziali per sostenere l’adeguatezza del sistema. Con questo progetto Iren e Ansaldo Energia rafforzano i rapporti di collaborazione nel settore dell’energia ed in particolare nella gestione della flotta dei turbogas.”
Con la firma di questo contratto, Ansaldo Energia rafforza ulteriormente il suo ruolo di protagonista della transizione energetica del Paese e conferma la bontà della nostra scelta di investire su Genova e rendere ancora più centrale lo stabilimento produttivo. – commenta Giuseppe Marino, Amministratore Delegato di Ansaldo Energia. Da novembre dello scorso anno il portafoglio ordini è aumentato di oltre 600 milioni, confermando la leadership tecnologica di Ansaldo Energia e la sua capacità di service per la manutenzione e assistenza ai suoi clienti.